mercoledì 6 dicembre 2017 22:14
L'INFORMAZIONE DI SAN MARINO

San Marino. Calcio scommesse, omertà

L'Informazione di San Marino

“Omertà sul calcio scommesse: tanti sapevano” 

Il segretario allo sport Marco Podeschi: “Non è accettabile che un campionato come il nostro sia macchiato da questi comportamenti”

Antonio Fabbri

Calcioscommesse, mentre la Fsgc, vista la complessità del caso, proroga il termine per la decisione della Consiglio disciplinare sui deferimenti della procura federale, il dibattito pubblico sul tema langue, come evidenziato anche dal segretario di Stato allo sport, Marco Podeschi.

Segretario, lei ha avuto modo di parlare di strano silenzio sulla questione calcio scommesse, teme un clima di omertà?

“Il clima di silenzio sul tema mi pare evidente. Le uniche notizie arrivano dalla Federazione Giuoco Calcio Sammarinese che ha annunciato i deferimenti. Per il resto mi pare ci sia una generale omertà, uno strano silenzio su una vicenda che colpisce lo sport più popolare del Paese e la Federazione più importanti in termini di iscritti e praticanti.  Quando nella vicina Italia o in altri paese in cui il calcio è il movimento sportivo nazionale sono emerse vicende simili, c’è stato sempre un dibattito per appurare la verità. A San Marino non se ne parla e questo non è un segnale positivo".

Quali le ripercussioni sullo sport sammarinese? Come reagire? “Le ripercussioni non sono positive per tutto il movimento sportivo nazionale. Stiamo terminando l’anno dei giochi dei piccoli Stati d’Europa a San Marino, momento massimo per tutto lo sport, e chiudiamo questo scampolo di 2017 in piena inchiesta calcio scommesse con un fenomeno sul cui perimetro penso sia difficile fare pronostici. Lo sport deve essere sempre pulito, sia che si parli di doping sia che si svolga con correttezza e i risultati sportivi non siano falsati. Io penso sia necessario prendere consapevolezza che qualcosa non ha funzionato. Per ciò che riguarda il calcio non si può pretendere di avere delle zone franche in cui atteggiamenti fuori dal lecito sono accettati. Non può essere accettato, come si sente dire a bassa voce in questi giorni, che in tanti sapessero"

Anche dalle dichiarazioni del presidente della Fsgc emerge che il giro di combine e scommesse appare molto più ampio di una sola partita e sembra varcare anche i confini della repubblica. E’ così? “In effetti dalle dichiarazioni del Presidente Fsgc e da quanto si apprende dalla stampa appare proprio così. E’ necessario fare chiarezza per capire la dimensione definitiva del fenomeno, individuando i responsabili e capire se le norme vigenti sono adeguate per prevenire il fenomeno. Non è accettabile che un campionato dilettantistico sia macchiato dal calcio scommesse. Tra l’altro, qualche mese fa, abbiamo ospitato i massimi responsabili di Uefa e Fifa (foto) che hanno espresso parole positive sulla Federazione Sammarinese Giuoco Calcio e sul movimento calcistico nazionale ed è anche per questo che occorre procedere con determinazione e autorevolezza”.