giovedì 2 maggio 2019 16:38
ECONOMIA

Banca Sammarinese di Investimento: approvato il Bilancio 2018

Banca Sammarinese di Investimento: approvato il Bilancio 2018

 

L'Assemblea dei Soci di Banca Sammarinese di Investimento S.p.A. ha approvato il 29 aprile u.s. il Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2018 che si è chiuso con un utile netto pari ad € 811.578.

Pur in un periodo negativo di recessione per il settore bancario sammarinese, probabilmente senza precedenti e che oramai si protrae da diversi anni, BSI chiude un altro esercizio con risultati lusinghieri, i quali confermano la bontà delle scelte strategiche operate, tese a rafforzare l'azione di sviluppo sul territorio, concentrando l'attività su privati ed imprese locali.

La raccolta ha registrato un incremento di oltre il 12%, assestandosi  a quasi € 710 mil  mentre gli impieghi, pari a circa 134 mln evidenziano un aumento di oltre l’11% rispetto al 2017; entrambi i valori sono in controtendenza rispetto ai dati statistici sammarinesi pubblicati.

Il rapporto tra sofferenze nette e impieghi netti si attesta al 3,32%, percentuale contenutissima se rapportata ai valori espressi dall'intero sistema sammarinese. I dati confermano l’atteggiamento estremamente prudenziale adottato dalla Banca ed il rigore della stessa nelle procedure di concessione del credito.

Il coefficiente di solvibilità (total capital ratio) si attesta ad oltre il 15% valore di gran lunga superiore al minimo richiesto dell’11%.

In netta controtendenza nel settore, l’organico di BSI è cresciuto nel 2017 di ben 5 unità. Nel 2019 è già stata effettuata un’ulteriore assunzione che ha portato il personale a 51 dipendenti. Anche in questo caso BSI ha deciso di investire sul territorio assumendo giovani sammarinesi.

Da ultimo si evidenzia che nell’esercizio 2018 anche BSI è stata sottoposta all’aggiornamento dell'Asset Quality Review (AQR). Tale esercizio consiste nella valutazione delle strutture di governance e di risk management nonché in una revisione della qualità degli attivi, allo scopo di verificare se il capitale del soggetto vigilato sia adeguato alle necessità aziendali. Gli esiti dell’AQR sono stati più che positivi per BSI, non essendo state rilevate carenze di capitale (shortfall).

BSI desidera, pertanto, ringraziare la propria Clientela che, dando fiducia alla Banca, ha permesso il realizzarsi di tali eccellenti risultati.

 

 

                                                                                               LA DIREZIONE

Fonte: BSI