martedì 3 dicembre 2019 17:59
COMUNICATO STAMPA

Noi per la Repubblica

Pronti alla Responsabilità del Governo solo se le controparti dimostreranno equilibrio competenza e professionalità

 

NOI per la Repubblica è conscia della situazione di estrema difficoltà del Paese, per questo la nostra lista si è formata rispondendo ad una chiamata di responsabilità nei confronti del Paese, unendo persone competenti, esperte e capaci per dare soluzioni concrete alle grandi difficoltà della Repubblica.

Crediamo che il nuovo Governo della Repubblica debba allinearsi su stringenti profili di Responsabilità ed Equilibrio.

Osserviamo invece atteggiamenti non in linea con questo profilo.

Lo dimostrano le nuove 134 assunzioni nella PA di questi giorni come testimonia il Giornale FIXING.

Non ci stupisce Repubblica Futura che ancora condivide con LIBERA in ordinaria amministrazione la gestione del Governo.

Oltre a questi atteggiamenti che ricordano le infornate clientelari dei bei tempi, LIBERA non ha compiuto nessuna ammissione di responsabilità e nessuna autocritica sulla pessima gestione compiuta dai loro uomini nella esperienza di Governo.

LIBERA sembra quasi voler rimuovere le proprie responsabilità.

Questo atteggiamento induce ancora di più a pensare che la Lista Libera sia ben lontana da una maturità adeguata ad assumere responsabilità di governo.

L’impressione che ne traiamo è che LIBERA stia dando l’idea di svolgere una campagna elettorale in una realtà parallela: dove tutto è rosa e fiori, San Marino veleggia verso un solido avvenire.

Sembra quasi che l’obiettivo della loro Campagna Elettorale sia quello di far dimenticare ai propri elettori e all’opinione pubblica le responsabilità di governo degli ultimi tre anni, senza farsi carico delle proprie responsabilità.

Un atteggiamento immaturo che non fa ben sperare per il dopo elezioni.

Difficile quindi far dimenticare la pessima gestione dell’ISS, difficile, ancor più, far dimenticare le monorotaie, i dirigibili, la funicolare, l’ovovia di alcuni suoi esponenti di governo.

Difficile dimenticare la confusione sulla sanatoria e sul testo unico urbanistico, difficile dimenticare la Linea a favore di Confuorti e del gruppo economico vicino ad un istituto di credito sammarinese.

Senza una presa di distanza da queste gestioni, LIBERA si configura per noi come la continuità diretta dell’eredità di ADESSO.SM

Ne è la riprova la composizione della lista, ne è la riprova la scelta delle alleanze (è l’unica forza che ha dichiarato la disponibilità ad apparentarsi con RF).

La verità è che LIBERA crea confusione per nascondere ai cittadini che al suo interno ci sono elementi che – per motivi più o meno comprensibili – sono responsabili del malgoverno degli ultimi tre anni.

Nella lista di Libera sono presenti 19 ex Consiglieri, di cui 17 di maggioranza, 2 Segretari di Stato di Adesso.sm, nonché coloro che hanno determinato la scelta della Presidenza Grais in BCSM.

 

Una lista che al suo interno ha i promotori della crisi di Governo, ma anche i lealisti a RF e, quindi ad ADESSO.SM.

 

Non si dimentichi, infine, l’assenza di una componente – quella dell’Area Democratica – che con una scelta di coerenza ha dimostrato quanto schizofrenico, debole e opportunista sia il progetto di LIBERA.

NOI per la Repubblica ha dimostrato di voler essere un punto fermo per i sammarinesi moderati e volenterosi, per contribuire a risollevare le sorti del Paese, impegnandosi con competenza e capacità per un governo che possa sollevare il Paese da questa condizione di estrema difficoltà.

Per questo dopo il voto dell’8 dicembre la lista Noi Per la Repubblica, con il supporto dei cittadini, si candida ad essere forza di governo,

 

Il nostro obiettivo: dare stabilità e serenità al sistema Paese con riforme capaci di dare nuovo sviluppo al paese, riforme da concordare con la cittadinanza, con il sistema economico, con gli interlocutori esterni e con tutti i portatori di interessi.

La nostra politica estera dovrà rivolgersi principalmente a ricostruire rapporti sereni e fiduciari con l’amica Repubblica d’Italia e l’Unione Europea.

 

Noi per la Repubblica non punta alle poltrone, ma desidera portare competenza e professionalità nell’azione di un Governo, che dovrà rappresentare tutti i sammarinesi con equilibrio e visione, per dare un nuovo modello di sviluppo al Paese.

 

Noi per la Repubblica contribuirà ad un’alleanza di governo solo se questa mirerà a concludere con efficacia la fase di transizione dal modello dei capisaldi utili alla elusione fiscale altrui ad un modello di sviluppo pienamente integrato con gli standard internazionali capace di produrre marginalità positive in tutti i settori economici.