lunedì 1 marzo 2021 16:32
EMERGENZA COVID

San Marino. Vaccinazioni: sammarinese ringrazia operatori ISS e Protezione civile

San Marino. Vaccinazioni: sammarinese ringrazia operatori ISS e Protezione civile

Riceviamo e pubblichiamo

"Stamane alle 8,15 ero già presente sul posto, gentilmente indicatomi in fase di prenotazione, consapevole che stavo per ricevere un prezioso dono".

Così si apre la lettera aperta che Bianca Maria Bernabei Della Balda ha scritto agli operatori dell'ISS, aggiungendo: "La prima dose del vaccino contro il Covid-19 che ci consentirà di affrontare con rinnovata forza i prossimi tempi.

E’ stata una esperienza fantastica in un clima di serenità, di allegria, di collaborazione dove tutto ha funzionato a meraviglia e ci ha ridato la speranza che stavamo perdendo.

Il nostro è stato uno SPUTNIK Vax-day  importante, l’alba di una nuova era, l’uscita da un incubo che ci ha procurato ansia e dolore.

Ancora una volta si è dimostrato cosa sarebbe il nostro Paese senza un Sistema di Sicurezza Sociale, quanto debole sarebbe il nostro diritto alla salute, quanto inutile la corsa allo sviluppo economico ed il benessere per tutti.

In questo importante momento il nostro pensiero va ai nostri Avi che saggiamente hanno pensato a come realizzare pienamente il diritto alla salute, a come alleviare le nostre pene difronte alla malattia, a come dare al Paese un forte pilastro per la socialità e  per l’economia.

L’ISS è la nostra casa, è la casa di tutti i cittadini nella quale si trova rifugio preventivo prima di ammalarsi e conforto nella cattiva sorte. L’ISS è un patrimonio inestimabile del quale siamo soci a pieno titolo e al quale tutti noi dobbiamo un contributo in ragione delle nostre possibilità. Questo è ciò che ci distingue da altri sistemi, ciò è quello che tutti dovrebbero avere: il diritto alla salute e alla sicurezza sociale.

Stamane c’erano i nostri amici, i nostri concittadini alcuni dei quali non vedevamo da tempo con i quali ci siamo dati immediatamente appuntamento per un buon caffe.

Ecco cos’è stata la mattinata appena trascorsa: un buon caffe tra amici, fra i quali regna la concordia, un caffe che ci è stato offerto dalle amorevoli cure di medici e infermieri con il contorno delle televisioni come nelle feste paesane.

E’ questo il clima che vogliamo riprendere a respirare per ritrovare la fiducia e la forza per ricostruire il nostro senso di comunità, di amicizia e fratellanza che, grazie all’ISS ai suoi operatori, appare ora maggiormente possibile.

Grazie cari amici operatori dell’ISS e della Protezione Civile, è stato bello vedervi in questa occasione, bello apprezzare il vostro impegno ed il vostro lavoro che state svolgendo con grande senso di responsabilità e di amore; il nostro sostegno vi sia di conforto in questa difficile prova, un sostegno che viene dal nostro cuore colmo di felicità e di riconoscenza. 

Vi accompagni un nostro fraterno e caloroso abbraccio.

Anche per i tantissimi estimatori con i quali stame ho condiviso questo sentimento".

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Fonte: Varie