mercoledì 6 ottobre 2021 14:58
ATTUALITA'

San Marino. Presentato il bando "Anche i Muri lo dicono"

San Marino. Presentato il bando

"Grande partecipazione ieri sera alla serata pubblica organizzata a Borgo Maggiore da Unione Sammarinese dei Lavoratori e Unione Consumatori Sammarinesi per presentare il Bando di Concorso “Anche i Muri lo dicono”. Presenti numerosi esponenti del mondo scolastico, politico e delle associazioni".

Lo riporta un comunicato stampa. "Relatori, oltre a Giorgia Giacomini Segretario Generale USL e a Francesca Busignani Presidente UCS, Andrea Belluzzi Segretario di Stato per l’Istruzione e la Cultura, Arianna Scarpellini Direttore delle Scuole Elementari in rappresentanza del Dipartimento Istruzione, Barbara Bollini Capitano Castello Borgo Maggiore in rappresentanza dei Capitani di Castello.
Va ricordato che l’iniziativa vede il Patrocinio delle Segreteria di Stato per l’Istruzione, Interni, Territorio, Sanita’, Turismo con la collaborazione dell’ Università e delle Giunte di Castello.
Il bando, che terminerà il 29 ottobre e che è rivolto agli alunni e studenti delle scuole sammarinesi di ogni ordine e grado nonché ai ragazzi sotto i 25 anni, invita alla realizzazione di disegni, 9 dei quali verranno premiati da una apposita giuria e che saranno trasformati in murales, uno per ogni Castello della Repubblica.
Due i temi previsti: Anche i muri lo dicono: “basta con la violenza” e “insieme per l’uguaglianza di genere e le pari opportunità”. Il bando ufficiale è disponibile online sui siti web e le pagine social degli organizzatori.
Fondamentale il supporto e il coinvolgimento oltre delle scuole, di tutta la cittadinanza per la buona riuscita del bando.
Il modo più efficace per eliminare violenze e molestie di genere e per arrivare all’uguaglianza di genere e alle pari opportunità è la prevenzione: oltre alla famiglia, la scuola e i luoghi di lavoro sono gli ambienti più idonei per intervenire, prevenire e sconfiggere questi fenomeni e pertanto è in questi ambienti che si devono condurre iniziative tese a sensibilizzare l’opinione pubblica.
“Il valore dell’uguaglianza, del rispetto e delle pari opportunità, sono stati riconosciuti come valori centrali della nostra società, perché, se rispettati da tutte e da tutti, mettono al riparo da discriminazioni e violenze e permettono agli individui, uomini e donne, di realizzarsi nella loro vita, affettiva, sociale, culturale, lavorativa, familiare” -afferma il Segretario Generale Giorgia Giacomini-
“Solo partendo dall’infanzia e fino all’Università si può agire per una crescita della cultura del rispetto tra generi che rappresenta un necessario traguardo al fine del superamento di stereotipi e dei pregiudizi.
Anche i muri lo dicono: muri che anziché rappresentare una barriera o un ostacolo, come spesso è accaduto e accade nel mondo, saranno messaggeri di questi fondamentali valori e arriveranno con le loro immagini direttamente al cuore della gente.”
“Dobbiamo sempre ricordarci”, aggiunge il Presidente UCS Busignani, “che ogni essere umano è unico, le differenze esistono e vanno riconosciute e rispettate, perché la diversità non è un valore, è l’uguaglianza il valore della diversità e l’uguaglianza implica, pari dignità e pari opportunità ed è per questo che vedere la sala gremita e la forte interazione con i partecipanti ci ha ulteriormente motivato ad impegnarci per provare a risolvere tali tematiche, per il bene di tutta la collettività. Sono certa che con la realizzazione di questi murales si innescheranno ulteriori interrogativi e ragionamenti che faranno crescere la consapevolezza che la violenza di genere, in qualsivoglia forma, è sbagliata a prescindere e che per sconfiggerla sono necessari l’impegno e la consapevolezza di tutti, uomini e donne, nonché la crescita di una cultura del rispetto tra i generi”.

---

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782