Da San Marino si venderà ovunque di tutto e di più

Degli accordi fra San Marino ed Italia i sammarinesi
non sono minimamente informati. Eppure il Segretario alle Finanze, Gabriele Gatti, assicura che il sistema finanziario (dodici banche
e sessanta tra finanziarie, fiduciarie, società di gestione, compagnie d’assicurazioni)
avrà un nuovo avvenire: in ogni piazza d’Italia un banchetto per vendere polizze, fondi, trust, hedge funds,….
Da La Voce di Romagna – San Marino apprendiamo che Fiorenzo Stolfi, Segretario agli Esteri nel precedente governo e leader del Partito dei Socialisti e dei Democratici (coalizione Riforme e Libertà, minoranza in Consiglio Grande e Generale), va oltre. Quel banchetto lo si può aprire in tutte le piazze d’Europa.

Secondo Stolfi, entrando San Marino in Europa, ‘i prodotti ed i servizi finanziario-assicurativi sammarinesi sarebbero in libera circolazione nel mercato europeo e le stesse imprese sammarinesi del settore potrebbero proporsi liberamente come fornitrici di prodotti finanziari e assicurativi nel territorio della Ue.
Insomma, a breve, ascoltando Stolfi, fra i ‘cornuti e mazziati’ non ci saranno solo quei di Roma (come con Gatti) ma anche di Parigi, Londra, Budapest…, eccetera.

Di fronte a cotante esternazioni della nuova intellighenzia sammarinese, i governanti che hanno guidato il Paese ai tempi di Sigismondo Malatesta, Alberoni, Napoleone, Cavour, Mussolini, … arrossiranno nel confronto.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy