venerdì 8 novembre 2019 11:02

Il saluto dei Capitani Reggenti Boschi e Mularoni

Indirizzo di saluto degli Ecc.mi Capitani Reggenti Luca Boschi e Mariella Mularoni

in occasione della prima seduta del Consiglio Grande e Generale

Signore e Signori Consiglieri, Signora e Signori Segretari di Stato, nella prima seduta consiliare da noi presieduta, desideriamo, rivolgerVi il nostro più cordiale saluto unito all’augurio di un buon lavoro.

Questo breve indirizzo di saluto, considerata la straordinarietà del momento, rappresenta l’occasione per rinnovare l’appello già formulato nel nostro discorso di insediamento ad agire con alto senso dello Stato e con quel rispetto delle regole e delle Istituzioni cui siamo tutti chiamati in virtù dell’alto mandato ricoperto.

Auspichiamo che tanto più, in questa particolare fase che precede la consultazione elettorale, prevalga in tutte le forze politiche, dentro e fuori questa aula, un forte senso di responsabilità volto alla tutela dell’integrità e della onorabilità di tutti gli organismi dello Stato e la volontà di attenersi ad un confronto che, anche nei momenti di maggior tensione e contrapposizione, non trascenda in atteggiamenti e comportamenti irrispettosi della dignità degli avversari e dell’autorevolezza delle istituzioni.

Confidiamo, pertanto, che possa essere accolto l’invito ad abbassare i toni dello scontro, ad adoperarsi lealmente e costruttivamente per un confronto sui contenuti, sui programmi e sulle risposte che la politica è chiamata a fornire per risolvere i problemi del Paese e per corrispondere alle esigenze dei cittadini. Riteniamo che mai come in questo momento, allorquando ci troviamo a dover affrontare scelte difficili e decisive per il nostro futuro, si debba fare ogni sforzo, pur nel rispetto di quelle differenti sensibilità e posizioni che rappresentano l’essenza di ogni democrazia, per superare divisioni e per cercare il confronto e la condivisione indispensabili per giungere alle soluzioni migliori per l’intera collettività.

L’esperienza ci mostra che la coesione e la profonda consapevolezza di essere partecipi di uno stesso destino e di dover condividere la responsabilità e l’impegno per offrire prospettive concrete alle generazioni future, rappresentano risorse fondamentali per superare i momenti più difficili e critici di una collettività. In questa direzione, per rafforzare, appunto, coesione e spirito solidale e non certo per accentuare divisioni e fratture, siamo convinti debba lavorare una classe politica che avverte appieno la responsabilità delle sfide che si trova ad affrontare. Una classe politica che deve altresì far proprio l’impegno per rafforzare la partecipazione e stimolare il contributo di idee, di proposte e di progetti per fronteggiare criticità e valorizzare potenzialità e risorse del nostro Paese, da parte della cittadinanza e delle diverse realtà che rappresentano i settori portanti delle nostra economia.

Alla vigilia di uno dei momenti salienti della vita democratica del Paese, il nostro pensiero è rivolto ai giovani, chiamati non solo ad esercitare il diritto dovere di voto, ma più in generale ad essere protagonisti di questo complesso e delicato passaggio storico. A loro, dobbiamo riaffermare il valore del fare politica, testimoniandone, concretamente, nel nostro agire quotidiano, il senso più nobile e autentico, fatto di spirito di servizio e di azione disinteressata per il bene comune, di profondo rispetto di quei principi di democrazia e di legalità che rappresentano i più preziosi presidi del nostro vivere insieme.

Per quanto ci riguarda, ci adopereremo per corrispondere al meglio al ruolo di garanti super partes e per dare compiutamente sostanza a quell’esigenza di più ampia rappresentatività e di responsabilità condivisa che, in questo delicato passaggio, ha portato i gruppi consiliari, sia di maggioranza che di minoranza, alla nostra designazione.

Quali supremi garanti dell’ordinamento costituzionale della Repubblica, ci preme – in questa occasione – ribadire che dedicheremo grande attenzione e impegno per garantire l’autorevolezza e il prestigio delle nostre Istituzioni e il rigoroso rispetto del principio della separazione e dell’autonomia dei poteri dello Stato che rappresenta uno dei capisaldi dell’ordinamento democratico.

Nel ringraziarVi anticipatamente per la vostra disponibilità e collaborazione per assicurare un corretto e proficuo svolgimento dei lavori consiliari, rinnoviamo il più sentito auspicio affinché l’attaccamento alla nostra Repubblica, la fedeltà ai principi e ai valori più autentici della nostra comunità, la preoccupazione per il bene comune rappresentino riferimenti costanti e imprescindibili del nostro agire.

 

I Capitani Reggenti, Luca Boschi e Mariella Mularoni

Fonte: Varie