venerdì 22 maggio 2020 15:14

La replica di Arlotti al Comitato bimbi e genitori

La replica di Arlotti al Comitato bimbi e genitori

 

Gentili membri del Comitato bimbi e genitori Rsm,

In merito ai commenti che leggo nel vostro comunicato del 21/05/2020, ritengo di esprimere alcune considerazioni.

La principale è che quello che ho affermato a Rtv non è stato forse compreso , in questo caso probabilmente sono stato io a non comunicare in maniera chiara il mio pensiero, oppure quello che ho detto è stato volontariamente travisato.

Io non sono sammarinese e, perdonatemi, ricoprendo questo ruolo dall'inizio di marzo, non sono un profondo conoscitore del contesto sociale e dei servizi della Repubblica di San Marino. Proprio per questo non mi permetterei di esprimere giudizi sulla qualità e l'organizzazione degli stessi, soprattutto di quelli scolastici.

Le mie parole volevano sottolineare proprio questo aspetto, vale a dire che decisioni sulle riaperture delle scuole, dovrebbero essere prese sulla base delle caratteristiche di ogni realtà scolastica e non accumunate in una decisione valida per tutti. Certo che i rischi sono l'affollamento e il sevizio di trasporto pubblico! Ma nelle realtà in cui il servizio pubblico non viene utilizzato o può esserlo  utilizzando le misure di distanziamento e le classi possono, magari turnando, essere costituite da un numero adeguato di alunni, si possono considerare eventuali riaperture delle attività scolastiche o educative.

Questo era il senso delle mie parole. Inoltre, ma non mi pare venga ricordato nel vostro comunicato, ho spiegato come sia aperto un  tavolo di discussione scuola-sanità sull'argomento che vede per la parte sanitaria, la partecipazione del dr. Gabriele Rinaldi direttore dell'Authority che sta licenziando documenti sulle riaperture progressive delle attività educative e scolastiche.

Ritengo quindi che i toni e i contenuti delle vostre considerazioni, siano strumentali e lontani da quello che ho detto e da quello che penso sull'argomento.

Certo che si sia arrivati a un chiarimento, porgo i più cordiali saluti.

 

Massimo Arlotti, commissario straordinario per l’emergenza 

 

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782