sabato 15 agosto 2020 08:08
NON STIAMO MIGLIORANDO

San Marino, Banca Centrale. Dopo Papi e Caringi, la Tomasetti

San Marino, Banca Centrale. Dopo Papi e Caringi, la Tomasetti

Banca Centrale  della Repubblica di San Marino è un ente tutto di proprietà sammarinese, in massima parte dello Stato sammarinese che, a quanto pare,  può agire autonomamente contro San Marino

Banca Centrale non è nata sotto una buona stella. Subito uno scandalo tangentizio per la  sede attuale ancor prima di aprirla in Via del Voltone. Poi c’è stata la collaterale assistenza con i filibustieri della piazza  finanziaria.  Il Direttore Luca Papi non solo non ha portato a termine l’impegno del ‘memorandum’ con Banca d’Italia, ma quando si è presentato davanti al sostituto procuratore di Forlì Fabio di Vizio non si è comportato proprio in modo che i sammarinesi ne possono conservare un buon ricordo. Anche  se si è distinto dal 'disponibile' -  ex  Capo della Vigilanza,  Stefano Caringi.

Il Paese  anche per le  testimonianze  di Papi e Caringi - rese sotto giuramento davanti a un giudice italiano che li aveva convocati come cittadini italiani - ha subito un tracollo  del sistema finanziario  da cui ancora non stiamo  uscendo.

Eppure da  Via del Voltone,   contro il nostro Paese, è partito anche di peggio.
L’attuale presidente, Catia Tomasetti ha preso addirittura la iniziativa -  sentito il Consiglio Direttivo? - di riferire  sul sistema bancario sammarinese al “Generale Luciano Carta, all’epoca Direttore dell’Aise (Agenzia informazioni e sicurezza esterna)”.
E tutto questo, prima delle ultime elezioni.
Ebbene né il governo precedente né quello attuale pare che abbiano avuto alcunché da ridire. E nemmeno il Consiglio Direttivo di Banca Centrale ora così formato: Catia Tomasetti – Presidente; Francesco Mancini - Vice Presidente; Consiglieri: Gian Luca Amici, Martina MazzaAntonella Mularoni, Giacomo Volpinari.
Ci aspettiamo una presa di posizione dal Consiglio Direttivo, dal Governo attuale, dagli esponenti del Governo precedente.

Tratta da Il Baracucco