lunedì 22 febbraio 2021 07:41

Usc: “È arrivato il momento di sostenere le piccole imprese”

Usc: “È arrivato il momento di sostenere le piccole imprese” 

Apprendiamo dagli organi di stampa che successivamente alla visita del Fondo monetario internazionale viene espresso un giudizio positivo con grande soddisfazione da parte delle istituzioni. Si va dicendo che “c'è crisi nel paese ma il sistema finanziario è resiliente”.

C'è da rallegrarsi di questo risultato? Il sistema sta reggendo? Chissà!

Le ingenti “iniezioni” di risorse pubbliche investite per sostenerlo hanno prodotto un ritorno economico per tutto il Paese oppure stiamo assistendo all'ennesimo risultato vanificato dall’assenza di un ragionamento di sistema?

è più che evidente che se le stesse attenzioni e lo stesso impegno fossero stati rivolti anche a sostenere l’universo rappresentato dalle piccole medie imprese, avremmo ottenuto ben altri risultati.

Tutte le problematiche da affrontare, ora divenute improrogabili, sono state affrontate a “chiacchiere e proclami “dagli esecutivi degli ultimi decenni e mai prese in carico con la volontà politica di risolvere concretamente le difficoltà che gli operatori di tutti i settori stavano affrontando nel fare impresa a San Marino producendo un unico risultato: centinaia di operatori in “bilico” in tutti i settori

Ora, forse, qualcuno comincia a rendersi conto che le piccole medie imprese, tutte, nessuna esclusa, sono sempre state la risorsa più preziosa per questo Stato.

Sono stati commessi tanti errori e sperperate tante risorse pubbliche, risorse che, ribadiamo, appartenevano a tutti i cittadini, nessuno escluso.

Unione sammarinese commercio e turismo ritiene che, prima di pensare a qualsiasi riforma, sia necessario prendere coscienza degli errori commessi, analizzarli, e cambiare alla base le regole di un sistema che ha prodotto solo incertezza, ingiustizie, iniquità e disparità di trattamento in ogni ambito sociale ed economico. è arrivato il momento di sostenere le piccole medie imprese anche, e non solo, attraverso un sistema bancario che deve ritornare ad essere al fianco delle imprese, trovando anche soluzioni sostenibili per le tante Imprese, spesso a conduzione familiare, che hanno dovuto, e non scelto, di chiudere la porta della propria attività senza nessuna tutela o ammortizzatore sociale. Non possiamo più accettare e sopportare che solo a una parte di questo Paese venga richiesto, ancora una volta, di fare sacrifici e di rimboccarsi le maniche.

 

Unione sammarinese commercio e turismo

 

 

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782