A San Marino attorno alla vicenda Carisp rispunta Matteo Arpe

Nell’aggiornamento di ‘Il Re è Nero’ di Report Rai3 di domenica sera è rispuntato il nome di Matteo Arpe già indicato nei giorni scorsi come uno dei possibili esperti da affiancare alla direzione attuale della Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino dopo gli arresti per l’indagine Varano.
Secondo Moldani, ‘la Banca Centrale di San Marino … di fronte al più grosso guaio della sua storia ha chiesto a Matteo Arpe di provare a vendere la quota che la Cassa di Risparmio detiene in Delta‘.
La Banca Centrale smentisce categoricamente di avere affidato detto incarico a chicchessia: ‘primo perché Banca Centrale potrebbe casomai suggerire alla Cassa una simile scelta, considerato che le azioni sono detenute dal gruppo bancario privato; secondo perchè, non potrebbe essere un organo di vigilanza sammarinese ad interferire nell’assetto societario di un gruppo italiano, seppur partecipato in maniera massiccia dalla banca che ha sede sul Titano.‘ (San Marino Rtv)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy