A San Marino il sindacalista birmano Maung Maung

Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Antonella Mularoni, ha incontrato oggi, a Palazzo Pubblico, il Segretario Generale della FTUB, Federazione Birmana dei Sindacati in esilio, Maung Maung.
Il Segretario Generale, che era accompagnato dal Segretario Generale della CSDL, Marco Beccari, ha ringraziato il nostro Paese per il sostegno espresso in sede ONU nei confronti della difficile situazione birmana e si è detto molto preoccupato per quanto sta accadendo nel suo Paese dove, attraverso uno stratagemma del regime, il leader dell’opposizione, il Premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi è stata nuovamente incarcerata ed è in attesa di subire un nuovo processo. Maung Maung, pur sottolineando la pericolosità di un regime che è pronto a reprimere le crescenti proteste del popolo birmano con la violenza, si è detto convinto che un’azione congiunta a livello internazionale potrebbe favorire una soluzione positiva dei problemi della Birmania, che necessita innanzitutto una riforma costituzionale in grado di favorire il ripristino di elezioni veramente libere.
Il Segretario di Stato, Antonella Mularoni, ha reso partecipe il leader sindacale birmano delle preoccupazioni del Governo sammarinese per la situazione in Birmania. Ha altresì auspicato un impegno più forte da parte delle Nazioni Unite ed ha assicurato l’appoggio in tal senso della Repubblica di San Marino che, pur non avendo relazioni diplomatiche con il Governo della Birmania, cercherà di far udire la propria voce a sostegno della liberazione della San Suu Kyi e del ripristino della democrazia in quel Paese.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy