AGENDA OSLA PER SAN MARINO

Presentato oggi nel corso di una conferenza stampa, il documento Agenda Osla per San Marino che riassume con immediatezza le linee guida della politica dell’Organizzazione Sammarinese degli Imprenditori.

Una visione politica chiara e precisa dei problemi concreti e immediati che si ripercuotono negativamente sull’operatività delle imprese e sul tenore di vita dei cittadini, con soluzioni indicate a chiare lettere sulle pagine che compongono l’Agenda Osla per San Marino. Questo è, nella sostanza, il significato del progetto che Osla ha presentato questa mattina alla stampa e al Paese. Un progetto che, lungi dal voler trovare confronto con i diversi piani di sviluppo per il futuro della Repubblica, si qualifica come dichiarazione trasparente, precisa e adeguatamente illustrata della visione politica di Osla per la Repubblica di San Marino.

Molti i temi trattati, dalle relazioni internazionali con l’Europa e gli Stati Uniti all’ammodernamento del Paese, dal sistema scolastico ai servizi pubblici, dalle privatizzazioni dei servizi gestiti direttamente dallo Stato alle liberalizzazioni, con il rilancio del Commercio anche attraverso il superamento della soglia del 51%.

E, ancora, omologazione dei veicoli, approvvigionamento idrico, servizi di sostenibilità ambientale per l’impresa in attuazione del codice etico già varato da Osla e deindustrializzazione per il recupero e la riqualificazione delle aree industriali da adibirsi a servizi. Seguono poi suggerimenti per le infrastrutture, viabilità e aeroporto, per la sanità, le telecomunicazioni, la piazza finanziaria, lo sviluppo e l’occupazione, la scuola e la cultura.

Nel documento si illustra anche l’esigenza di una pubblica amministrazione più snella ed efficiente, in grado di mettersi al servizio dei cittadini, di una riforma della Sicurezza Sociale con riqualificazione dei servizi sanitari, e si propone la prospettiva di utilizzare alcuni motori immobiliari per realizzare le nuove opere e ridurre i costi di gestione di quelle esistenti.

Da ultimo, è importante porre l’accento sull’approfondita definizione di una nuova politica dei redditi, su cui Osla ha già richiesto al Governo e alle parti sociali di aprire al più presto un serio confronto per superare la grave crisi di prospettive che il Paese si trova a dover fronteggiare. Nel quadro preciso dell’Agenda Osla per San Marino si delineano, comunque fin da ora, i tratti che Osla ritiene fondamentali per questa nuova politica: patto salariale, parametri di reddito, assegni familiari, recupero di produttività, riforme strutturali, sicurezza sociale, fondi previdenziali, riforma fiscale e politica della casa.

San Marino, 29 maggio 2008

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy