Agenzia delle Entrate Pesaro Urbino: la caccia ai frontalieri sul versante Marche ha dato frutti

La caccia ai cittadini italiani che quotidianamente si recano nella Repubblica di San Marino per lavoro, nel mirino dell’Agenzia delle Entrate di Pesaro Urbino, ha cominciato a fare le prime vittime.

Ne aveva

dato in anticipo notizia

Antonio Fabbri su L’Informazione di San Marino.

Pare che siano 48 casi di evasione fiscale riscontrati fra i lavoratori transfrontalieri che abitano a Macerata Feltria, Mercatino Conca, Monte Cerignone, Montegrimano Terme e Sassofeltro.

Di questi 48, per 22 si parla di omessa dichiarazione dei redditi. I restanti avrebbero presentato una dichiarazione incompleta.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy