Alcune precisazioni del Segretario al Territorio Matteo Fiorini riguardo al contributo italiano a San Marino RTV

In merito alle recenti dichiarazioni apparse su alcuni organi di stampa italiani, che prefigurerebbero il contributo italiano a San Marino RTV come una sorta di regalia, la Segreteria di Stato per il Territorio e le Telecomunicazioni intende fare le seguenti precisazioni.
Tale contributo è parte integrante di un Accordo di collaborazione internazionale fra i due Stati che cooperano in materia televisiva sin dal 1987.

Parte sostanziale dell’ultima Convenzione, sottoscritta dai due Governi nel 2008, è l’accordo in base al quale la Repubblica di San Marino rinuncia e cede all’Italia l’utilizzo di tre proprie frequenze assegnatele dal Piano di Ginevra del 2006 a fronte dell’erogazione di un contributo da parte italiana di 3.098.000 euro annui, somma che peraltro risulta invariata rispetto agli iniziali 6 miliardi di lire , previsti nell’accordo originario del 1987.

Il contributo riconosciuto per il 2014, nell’ambito della Legge di Stabilità di recente approvazione da parte italiana, è di importo doppio perché contempla il mancato contributo riferito allo scorso anno. Tale contributo non fu elargito a seguito della caduta del governo italiano all’inizio del dicembre 2012 e la successiva scelta di non ricorrere allo strumento del “decreto mille proroghe”, dove fino al 2011 trovava imputazione tale somma.

Il contributo italiano è di vitale importanza per la sopravvivenza della società San Marino RTV (partecipata al 50% dalla RAI), la quale, oltre a garantire un servizio pubblico fondamentale per la Repubblica di San Marino, è una concreta opportunità di lavoro e crescita professionale per i tanti operatori che prestano il loro servizio, italiani e sammarinesi.

Si vuole quindi rimarcare ancora una volta come il contributo annuale dell’Italia a San Marino RTV risulti come parte integrante di una proficua collaborazione, con aspetti significativi di reciproca convenienza.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy