Alleanza Popolare, di nuovo sulla lettera di Monti

Nella serata di lunedì 20 febbraio si è riunito il Coordinamento di Alleanza Popolare per ascoltare il riferimento del Segretario agli Esteri Antonella Mularoni sui recenti sviluppi dei rapporti bilaterali con la Repubblica Italiana.
Il Coordinamento ha espresso un forte apprezzamento per l’importante riconoscimento alla Repubblica di San Marino, rappresentato dalla lettera ufficiale del Presidente del Consiglio del governo italiano Mario Monti, per quanto attiene all’azione di recupero della credibilità internazionale intrapresa da tempo dal nostro Governo.
Nel positivo incontro tecnico bilaterale svoltosi a Roma il 14 novembre scorso si è attestato il superamento di ogni residuo contenzioso fra la Repubblica di San Marino e la Repubblica italiana, Con l’intervento del Presidente del Consiglio si è testimoniato un forte riconoscimento, su un piano politico alto e qualificato, dell’intenso lavoro messo in campo dal Governo di San Marino per l’adeguamento del nostro Paese ai parametri internazionali di trasparenza e collaborazione virtuosa.
La firma dell’Accordo sulle doppie imposizioni, che arriverà in tempi brevi come preannunciato dal Presidente Mario Monti, sarà un passo fondamentale del processo di normalizzazione dei rapporti con la Repubblica Italiana. Il percorso di trasparenza ed affidabilità già intrapreso dal nostro Paese dovrà continuare, lasciandoci definitivamente alle spalle il passato ed aprendo nuove opportunità per il futuro.
Ad ulteriore riprova della nuova fase dei rapporti con l’Italia, a breve sarà firmato, dopo quello per l’internazionalizzazione dell’aeroporto di Rimini, un altro importante accordo atteso da anni riguardante la collaborazione fra le forze di polizia dei due Paesi.
Il Coordinamento di Alleanza Popolare ha infine espresso un doveroso ringraziamento per l’impegno del Governo nel raggiungere questi importanti risultati. Un particolare riconoscimento è stato rivolto alla Segreteria di Stato agli Affari Esteri, non solo per questo importante passo nella normalizzazione dei rapporti con l’Italia ma per l’azione complessiva che ha portato il nostro Paese, nel giro di tre anni, ad essere nuovamente in linea con i parametri Moneyval ed OCSE, ad avere importanti rapporti bilaterali con i maggiori paesi europei ed avere avviato un percorso serio e realistico di integrazione con l’Unione Europea.
Il Coordinamento ha inoltre espresso apprezzamento per i contributi di quelle forze politiche di opposizione che hanno scelto responsabilmente di dare il proprio apporto, e non limitarsi a strumentali e vuote polemiche, inutili e dannose per la tutela degli interessi generali della nostra Repubblica.
San Marino, 21 febbraio 2012

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy