‘Barclays contro Crsm, sentenza in 6 settimane’ Finanza Mercati

  1. Barclays contro Crsm, sentenza in 6 settimane / I tempi annunciati dal giudice Hamblen dopo le conclusionali. L’accusa di frode sui derivati per l’istituto britannico farà comunque giurisprudenza

Entro sei settimane arriverà la sentenza del caso Cassa di risparmio di San Marino contro Barclays. La tempistica l’ha annunciata lo stesso giudice Nicholas Hamblen congedando le parti, mercoledì sera, al termine delle arringhe conclusionali di un processo cominciato lo scorso novembre, e che , secondo gli osservatori della City, potrebbe segnare una pietra miliare della giurisprudenza anglosassone. E non certo a favore dell’attuale sistema di fare finanza. In una serie di  dibattimenti in cui sono stati chiamati (o richiamati) nomi  importanti della struttura di Barclays (vedi F&M del 16 dicembre), si è cercato di fare chiarezza su un complicato pacchetto di cdo al quadrato (450 milioni di euro) venduto alla cassa sanmarinese dall’istituto britannico tra il 2003 e il 2004, sul quale Crsm oggi chiede un risarcimento danni da 92 milioni di euro. L’importanza del processo è legata al fatto che Barclays viene accusata di frode (è non di semplice “scarsa trasparenza”), per aver sfruttato “una falla nel sistema di assegnazione del rischio di default utilizzato dalle agenzie di rating”, ha riassunto martedì il legale di Crsm George Leggatt. Il cosiddetto credit ratings arbitrage avrebbe consentito di vendere al cliente titoli che, pur avendo un certo rating, avevano e  (e garantivano) spread su rischi assai diversi dalla media. Andrew Baker, l’avvocato di Barclays, mercoledì ha opposto l’ultima strenua  difesa: “Erano le regole del gioco – ha sostenuto – che tutti conoscono”. Arrivati al termine dello scontro, appare ora più difficile un eventuale patteggiamento entro le sei settimane pronosticate dal giudice.  L.T.    

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy