Bidello a Rimini sorpreso a vendere droga

Un bidello a Rimini è stato sorpreso a vendere droga aiutato, a quanto pare, anche dal figlio.

Ne dà notizia Il Resto del Carlino.

Un bidello assieme al figlio ventenne vendeva marijuana ai ragazzini. L’inquietante scoperta è stata fatta sabato sera dai carabinieri di Rimini che hanno arrestato R.S., di 58 anni, e suo figlio M.S. ventenne, napoletani. In manette anche due diciassettenni residenti a Rimini che avrebbero smerciato droga per conto dell’ausiliario della scuola. Complessivamente avevano un chilo e mezzo di marijuana. Ora i militari sono al lavoro per verificare se anche nella scuola dove fa il bidello l’uomo potrebbe aver ceduto droga agli studenti.   

I militari appurano che lo stupefacente arriva dalla casa del bidello e quindi vanno a fare una perquisizione. Nel residence dove abita, i militari nella stanza occupata dal figlio trovano 833 grammi di marijuana nascosti nel cesto della biancheria sporca, e nella sua stanza una bilancina digitale, nascosta nel cassetto del comodino, e della pellicola trasparente, come quella servita per avvolgere i 95 grammi che aveva il minorenne in tasca. I ragazzi che avrebbero spacciato per conto del napoletano, vengono accompagnati al centro di prima accoglienza di Bologna. Le indagini continuano anche perchè pochi chilometri più a sud ci sono due istituti come il Malatesta e il Marco Polo. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy