Capitani Reggenti. Le donne

   Le donne Reggenti

L’accesso delle donne all’Istituto Reggenziale è recente.

Il diritto di voto attivo alle donne venne introdotto – al momento solo come principio – con la legge 23 dicembre 1958. Bisognerà attendere le elezioni del 1964 per arrivare al concreto esercizio di tale diritto. Un contributo notevole per l’affermazione di questo diritto viene dato dal Comitato per l’emancipazione della donna, sorto all’interno del Partito Democratico Cristiano Sammarinese, nel 1955.

Bisognerà attendere il 1973 per il riconoscimento dell’elettorato passivo.

Bisognerà attendere il 1° aprile del 1981 perché una donna assurga alla più alta carica dello Stato.

 

S.E.  Maria Luisa Berti

Ottobre  2022

 

S.E.  Grazia Zafferani

Aprile  2020

 

S.E.  Mariella Mularoni

Ottobre  2019

 

S.E.  Mimma Zavoli     S.E. Vanessa D’Ambrosio

Aprile  2017

S.E.  Lorella Stefanelli

Ottobe  2015

 

S.E.  Valeria Ciavatta

Aprile  2014

 

S.E. Anna Maria Muccioli

Ottobre 2013

S.E. Antonella Mularoni

Aprile 2013


S.E. Denise Bronzetti

Ottobre 2012

 

S. E. Maria Luisa Berti

Aprile 2011

 

 

S.E. Assunta Meloni

Ottobre 2008

 

S.E. Rosa Zafferani

Aprile 2008

S.E. Fausta Simona Morganti

Aprile 2005

 

 

S.E. Valeria Ciavatta

Ottobre 2003

 

S.E. Maria Dom. Michelotti

Aprile 2000

S.E. Rosa Zafferani

Aprile 1999

 

 

S.E. Patricia Busignani

Aprile 1993

S.E. Edda Ceccoli

Ottobre 1991

S.E. Gloriana Ranocchini

Aprile 1984

Otobre 1984

 

Sua Eccellenza  

Maria Lea
pedini                          

La
prima donna

Capitano Reggente

della Repubblica di San Marino

Aprile 1981

 

(dopo l’investitura)

 

(prima dell’investitura)

Torna ai Capitani Reggenti della Repubblica di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy