Carisp San Marino, aumento di capitale

Tito Masi, Presidente della Fondazione San Marino Carisp – Sums, detentrice del 100% della Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, ha incontrato separatamente, ieri e l’altro ieri, i vertici dei
partiti di maggioranza e di opposizione per illustrare la situazione che si è venuta a creare per Carisp – Delta .
Fra l’altro Masi ha accennato a un possibile aumento di capitale della stessa Carisp.
Ne riferisce David Oddone di L’Informazione di San Marino.

‘Per quanto riguarda l’aumento
di capitale, non si tratta di una
debolezza -spiega il presidente
della Fondazione Carisp proprietaria
della banca storica
– ma di un modo per rafforzare
la Cassa di Risparmio’. Una
operazione che naturalmente
mira ad avere maggiore liquidità
e fare fronte ai rischi della
cessione di Delta. Interessante
è poi sapere che con l’aumento
di capitale entreranno uno o
più nuovi soggetti in Carisp:
‘Deve essere fin d’ora chiaro
-puntualizza Masi che conferma-
che ci rivolgeremo al
mercato interno di San Marino.
Si tratterà di soggetti operanti
in Repubblica che potranno
essere sia istituzionali che privati’.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy