Comitato degli Italiani all’Estero e Osservatorio frontalierato. Comites

Nel corso della riunione del
Comitato degli Italiani all’Estero
tenutasi lo scorso lunedì, è stato
dato l’avvio all’Osservatorio sul
fenomeno del frontalierato a San
Marino.
E’ un passo importante e
impegnativo che effettua la
sede sammarinese del Comites,
soprattutto in considerazione
del fatto che la legge istitutiva
delega al Comites di San Marino
esclusivamente la rappresentanza
degli italiani residenti sul
Titano.

“Il Comites ha preso atto che
sempre più frequentemente i
frontalieri hanno avvicinato il
Comitato per avere indicazioni
sul proprio status e sulle proprie
condizioni – commenta Massimo
Scandroglio, Presidente Comites
– perciò alla luce dei molti stimoli
ricevuti abbiamo desiderato
costituire un gruppo di lavoro
coordinato dal vicepresidente del
Comites, Oliviero Soragni”.
All’interno dell’osservatorio, che
avrà quale sola finalità la raccolta
e analisi dei dati sul fenomeno,
Soragni sarà affiancato da
Luigi Arcangeli e da Pancrazio
Raimondo, quest’ultimo nella
sua veste di Segretario Generale
dell’UIL Frontalieri, unico
sindacato nazionale di categoria
italiano dei lavoratori frontalieri.
Certamente una nuova realtà
pronta a monitorare il mercato
del lavoro sul territorio sammarinese
e poter diventare in un
prossimo futuro un punto di riferimento
per ogni statistica, ricerca
o studio effettuati in merito.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy