Conferenza Interpol, ricevimento dei Capitani Reggenti

I partecipanti alla 38° Conferenza regionale europea di Interpol sono stati ricevuti questa mattina, a Palazzo Pubblico, in Udienza dagli Ecc.mi Capitani Reggenti, Massimo Cenci e Oscar Mina. Gli ospiti sono stati presentati alla Suprema Magistratura dal Segretario di Stato per gli Affari Interni, Valeria Ciavatta, che ha ricordato come il nostro Paese, per la sua posizione geografica e per la sua vocazione al turismo e all’ospitalità, non possa definirsi immune dai rischi che comporta la criminalità internazionale ed ha ribadito l’intenzione sammarinese di collaborare con Interpol nella comune volontà di contrastare tutti quei fenomeni criminali che turbano la sicurezza delle persone e la pacifica convivenza internazionale.

La Reggenza, nel porgere il saluto agli ospiti, ha espresso la soddisfazione di accogliere questa importante assise a San Marino, Paese particolarmente sensibile ai temi della sicurezza e dell’ordine pubblico e dunque della protezione dei diritti e delle libertà degli individui. La Conferenza, ad avviso della Reggenza, costituisce un’occasione per riaffermare la volontà sammarinese di progredire nei rapporti internazionali e di cooperare alla prevenzione ed al contrasto di ogni forma di illegalità. “E’ indubbio” ha proseguito la Reggenza, “che soltanto dalla piena sinergia fra realtà statuali e dalla consapevolezza della necessità di un efficace contrasto verso i poteri malavitosi, si potranno ottenere concreti risultati sul piano del vivere civile.” La Reggenza ha infine rilevato come la scelta, da parte degli Stati della regione europea di Interpol di tenere la loro annuale Conferenza a San Marino sia un segno di considerazione verso la Repubblica e di apprezzamento per gli organi di polizia sammarinesi.
Il Presidente di Interpol, Koo Boon Hui, ha avuto parole di elogio per l’ottima organizzazione dell’evento e soprattutto per il livello di ospitalità e di calore umano con cui i Sammarinesi hanno accolto i partecipanti. “Non solo le nostre aspettative sono state soddisfatte ma sono andate ben oltre ogni immaginazione”. Così il Presidente che ha poi avuto parole di ammirazione per l’antica Repubblica, definita un’isola di democrazia dove la libertà è stata preservata con tenacia e dalla quale tutti possono trarre insegnamento. Il Presidente ha confermato che, con l’organizzazione di questa Conferenza, la Repubblica di San Marino ha dimostrato una grande capacità di collaborazione ed ha quindi ringraziato la Reggenza, il Governo e le forze di polizia per l’impegno profuso.

Il Presidente di Interpol ha ribadito infine come le dimensioni di un Paese non siano importanti per l’Organizzazione e come anche San Marino può dare un contributo determinante alla lotta contro il crimine e il terrorismo internazionali.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy