CONSIGLIO GRANDE E GENERALE. CONCLUSA LA SEDUTA SEGRETA, APPROVATO ODG MAGGIORANZA

REPUBBLICA DI SAN MARINO

Ufficio Stampa del Congresso di Stato

COMUNICATO STAMPA

Si è conclusa poco dopo le 16 la seduta segreta del Consiglio Grande e Generale dedicata al dibattito sulla situazione economico-finanziaria del Paese.
Al termine, sono stati messi ai voti due Ordini del giorno, presentati da maggioranza e opposizione.

Con 32 voti a favore, 25 contrari, un astenuto e un non votante, il documento presentato dal Patto per San Marino è stato approvato dall’Aula.
“Il Consiglio Grande e Generale, – riferisce l’Ordine del Giorno – alla luce del riferimento sul rapporto Moneyval e sulla situazione del settore bancario e finanziario effettuato dal Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Politici e dal Segretario di Stato per le Finanze e il Bilancio, dal quale si evince la grave difficoltà che il settore bancario sta attraversando (…), considera prioritario l’obiettivo dell’inserimento della Repubblica nella white list e, nell’immediato, quello di garantire la permanenza nel sistema dei pagamenti italiano”. Il testo della maggioranza impegna infine il Governo su tre direttive d’azione. La prima è quella di “intervenire per dare maggiore efficienza e autorevolezza a Banca Centrale, rafforzando l’attività di vigilanza e proponendo al Consiglio Grande e Generale nei tempi più brevi la nomina del Presidente della stessa”.
Il secondo indirizzo riguarda l’impegno a “salvaguardare il sistema bancario e finanziario sulla base della vigente Convenzione Valutaria in essere con l’Italia e mantenere l’accesso al sistema italiano per i mezzi di pagamento”.
Infine, l’ultima direttiva prevede di “avviare tutte le iniziative per dare concrete risposte, anche sul piano legislativo, ai rilievi formulati dal Moneyval al fine di realizzare nei tempi più brevi l’inserimento di San Marino fra i Paesi equivalenti (white list) superando la procedura rafforzata (…)”.

Con 24 voti a favore, 33 contrari e un non votante, il Consiglio Grande e Generale ha invece respinto l’Ordine del giorno presentato dalla minoranza che avrebbe incaricato l’Esecutivo “a mettere in campo una iniziativa politico-diplomatica nei confronti del Governo italiano, – spiega il testo – al fine di ripristinare la piena operatività del sistema bancario e finanziario sulla base degli accordi bilaterali, e di intraprendere, anche in sede europea, ogni azione utile a garanzia del rispetto delle proprie prerogative sovrane”.

CR

San Marino, 22 gennaio 2009

Palazzo Mercuri, Contrada del Collegio n. 38 , 47890 SAN MARINO – RSM – Tel. 0549- 885272- 885273 Fax. 885275

Ufficio stampa “Della Torre 1”, 47891, Dogana (Serravalle) – RSM –
Tel. 0549-909518 – email: ufficiostampa.rsm@dellatorre.sm

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy