Convocazione del Consiglio e ordine del giorno

E’ convocata una sessione del CONSIGLIO GRANDE E GENERALE che si terrà nei giorni di mercoledì 25 febbraio alle ore 09.00, alle ore 15.00 ed alle ore 21.00, giovedì 26 febbraio alle ore 09.00, alle ore 15.00 ed alle ore 21.00, venerdì 27 febbraio alle ore 09.00, martedì 3 marzo alle ore 09.00, alle ore 15.00 ed alle ore 21.00 e mercoledì 4 marzo 2009 alle ore 09.00, alle ore 15.00 ed alle ore 21.00 con il seguente Ordine del Giorno:

– Seduta Pubblica –

1.- Comunicazioni (Risposte interpellanze/interrogazioni)

2.- Istanze per reintegro e per assunzione nella cittadinanza sammarinese

3.- Progetto di legge “6° Censimento Generale della popolazione presente sul territorio della Repubblica” (I^ lettura)

4.- Progetto di legge “Differimento del termine per l’esercizio della delega prevista dalla Legge 27 gennaio 2006 n.21 (Organizzazione della Protezione Civile) e dalla Legge 27 gennaio 2006 n.23 (Norme generali per l’esercizio del Turismo Rurale)” (I^ lettura)


5.- Progetto di legge “Regolamentazione degli interventi sanitari per persone con disturbi mentali” (I^ lettura)


6.- Progetto di legge “Modifica della normativa e dell’importo mensile degli assegni familiari” (I^ lettura)


7.- Progetto di legge “Modifiche alla Legge 29 maggio 1979 n. 33 (Disposizioni relative alla valutazione individuale degli alunni e agli esami di licenza della Scuola Media dell’obbligo)” (I^ lettura)


8.- Ratifica Decreti Delegati e Decreto-Legge

9.- Permute e assegnazioni varie


10.- Nomina del Presidente della Banca Centrale della Repubblica di San Marino


11.- Dimissioni del Sig. Fabio Massimo quale funzionario dell’Ufficio Centrale di Collegamento e sua sostituzione

12.- Nomina del Collegio dei Sindaci Revisori dei Conti dell’Università degli Studi


13.- Dimissioni del Sig. Stefano Zonzini quale membro designato dalla Organizzazione Sindacale C.D.L.S. in seno alla Consulta Sociale e Sanitaria dell’ISS e sua sostituzione


14.- Dimissioni del Sig. Lorenzo Cervellini quale Presidente della Giunta di Stima e sua sostituzione


15.- Nomina di un membro in seno alla Commissione per le Politiche Giovanili


16. Istanze d’Arengo:

– perchè sia realizzata una pista pedonale-ciclabile lungo la Strada Monte Olivo, a Torraccia (Istanza n. 5)

– affinché nel Castello di San Marino Città vengano completati alcuni restauri ed ampliamenti anche in ordine alla viabilità (Istanza n. 8) e per un intervento di restauro nella Pieve di San Marino (Istanza n. 14)

– per la realizzazione di una via d’accesso che colleghi Oasiverde con Via Cà Tonelli a Piandavello (Istanza n. 17)
– perché sia data attuazione agli articoli n.55 e n.56 della Legge n.87/1995 “Testo Unico Leggi Urbanistiche ed Edilizie” (Istanza n. 20)

– perché tutte le caldaie a gasolio in uso nei Pubblici Uffici vengano sostituite con caldaie di ultima generazione (Istanza n. 30)
– perché venga applicata la direttiva europea sulla certificazione energetica degli edifici, fissando una soglia massima dei consumi consentiti (Istanza n. 31)

– perché la produzione di campi elettromagnetici sia monitorata da persone o società non coinvolte da parti in causa (Istanza n. 36)

– per una regolamentazione della sosta su entrambi i lati dello “Stradone” (Istanza n. 43)

– per la realizzazione di un parcheggio interrato a Borgo Maggiore (Istanza n. 45)

– per l’adozione di una legge a tutela di San Marino Capitale e del suo Centro Storico (Istanza n. 10)

– perché vengano adottati decreti attuativi per dare seguito alla incentivazione di produzione distribuita di energia elettrica e termica e siano previsti contributi statali per i privati che istallino tali energie (Istanza n. 29)

– perché su tutti i computer in uso nel Settore Pubblico Allargato vengano installati sistemi operativi con software gratuito e reperibile online (Istanza n. 33)

– perché tutti i posti auto nei parcheggi siano ampliati in modo corrispondente alle dimensioni delle autovetture attualmente circolanti (Istanza n. 42)

– perché nella Pubblica Amministrazione Allargata vengano introdotti sistemi innovativi di rilevazione delle presenze tramite verifica di impronta digitale (Istanza n. 15)

– perché sia vietato il ricorso a consulenti forensi già altrove stipendiati per ruoli amministrativi, nella Pubblica Amministrazione Allargata (Istanza n. 25)

– per una parificazione dello stato giuridico infermieristico a quello italiano, per un adeguamento retributivo di tale professione e per la stabilizzazione degli infermieri ai fini dell’anzianità di servizio (Istanza n. 16)

– affinché nei maggiori supermercati siano installati dispenser per l’erogazione di detersivi ed alimenti in granaglie e liquidi (Istanza n. 21)

– perché le Associazioni di categoria si dotino di un codice deontologico per quanto riguarda i marchi, le firme e i prodotti contraffatti (Istanza n. 44)

– perché tutti i mezzi della Pubblica Amministrazione Allargata vengano sostituiti con mezzi alimentati con tecnologia elettrico/foto-voltaica, o a gas metano o a gpl (Istanza n. 28)

– perché venga dichiarata la nullità di penale inserita dagli Istituti di Credito per l’estinzione anticipata dei mutui (Istanza n. 35)
– perché gli appalti pubblici siano assegnati a imprese con soci di maggioranza sammarinesi e perché le opere pubbliche siano eseguite da sammarinesi o residenti da lungo tempo (Istanza n. 41)

– affinché venga inserita nel programma scolastico delle Scuole Medie Inferiori un’ora settimanale di Storia Sammarinese (Istanza n. 9)

– affinché venga introdotta, in tutte le scuole sammarinesi, una strategia anti bullismo (Istanza n. 12)

– affinché nelle diete delle mense scolastiche sia previsto il più possibile l’utilizzo di prodotti biologici e a denominazione protetta (Istanza n. 24)

– per la creazione di un rapporto di collaborazione fra l’Università di San Marino e la Universitas Sancti Cyrilli di Malta (Istanza n. 46)

– per la realizzazione di un Centro Polifunzionale a gestione pubblica (Istanza n. 47)

– perché vengano approvate modifiche alla normativa che disciplina la concessione dei permessi di soggiorno e delle residenze (Istanza n. 40)

17.- a) Linee di intervento sul lavoro, sull’occupazione e sugli ammortizzatori sociali: riferimento del Governo e successivo dibattito

b) Relazione della Commissione per il Lavoro sullo stato generale dell’occupazione 2008, ai sensi dell’articolo 2 della Legge 29 settembre 2005 n.131

c) Votazione Ordine del Giorno presentato dai Gruppi Consiliari di minoranza affinché, all’ordine del giorno della prossima sessione consiliare, sia inserito un comma dedicato al riferimento del Governo – con successivo dibattito di approfondimento – circa l’attuazione degli interventi in materia di lavoro contemplati nel programma della maggioranza

18.- Ratifica della Convenzione europea di estradizione – Parigi, 13 dicembre 1957 – e relative dichiarazioni e riserve

19.- Ratifica della Convenzione europea di assistenza giudiziaria in materia penale – Strasburgo, 20 aprile 1959 – e relative dichiarazioni e riserve

20.- Ratifica dell’Accordo sullo stabilimento delle relazioni diplomatiche tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica del Costa Rica, firmato a New York il 19 febbraio 2008

21.- Ratifica dell’Accordo sullo stabilimento delle relazioni diplomatiche tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica dell’Ecuador, firmato a New York il 27 giugno 2008

22.- Ratifica dell’Accordo sullo stabilimento delle relazioni diplomatiche tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica del Cile, firmato a New York il 25 settembre 2008

23.- Ratifica della Convenzione Internazionale relativa ai Contratti di Viaggio (CCV) – Bruxelles, 23 aprile 1970

24.- Adesione alla Convenzione di Vienna per la protezione dello strato di ozono, 22 marzo 1985

25.- Adesione al protocollo di Montreal sulle sostanze che impoveriscono lo strato di ozono, 16 settembre 1987

26.- Adesione all’Accordo sulla conservazione delle popolazioni dei chirotteri europei, Londra 4 dicembre 1991

27.- Adesione all’Accordo Internazionale che istituisce un Ufficio Internazionale delle Epizoozie (O.I.E.), Parigi 25 gennaio 1924

28.- Adesione alla Convenzione sulla concessione di brevetti europei (C.B.E. – Convenzione sul brevetto europeo), Monaco 5 ottobre 1973


29.- Relazione della Commissione di Vigilanza per l’anno 2008 e successivo dibattito


30.- Votazione Ordini del Giorno presentati nelle sessioni consiliari precedenti:

a) Ordine del Giorno presentato dai Gruppi e dalle Rappresentanze Consiliari dei Socialisti e dei Democratici, di Sinistra Unita e dei Democratici di Centro affinché il Governo informi costantemente il C.G.G. sulle trattative relative all’Accordo di Cooperazione e perché il testo dell’accordo stesso sia sottoposto al Consiglio prima della sua sottoscrizione

b) Ordine del Giorno presentato dai Gruppi Consiliari di minoranza affinché, all’ordine del giorno della prossima sessione consiliare, sia inserito un comma dedicato al riferimento del Governo – con successivo dibattito di approfondimento – circa l’andamento delle trattative e delle iniziative riguardanti l’Accordo contro le doppie imposizioni, l’Accordo di Cooperazione Economica, il reinserimento della Repubblica nella c.d. “white list” e la definizione concordata – tra Italia e Repubblica di San Marino – del principio di “estero-vestizione”

c) Ordine del Giorno presentato dai Consiglieri Mirco Tomassoni, Giuseppe M. Morganti, Enzo Colombini, Ivan Foschi, Vanessa Muratori, Alessandro Rossi e Giovanni Lonfernini affinché da parte del Governo si provveda a stanziare aiuti umanitari – e a promuovere un’apposita sottoscrizione di fondi – a sostegno della popolazione civile di Gaza nonché ad intraprendere relazioni diplomatiche per riconoscere uno Stato palestinese

d) Ordine del Giorno presentato dai Gruppi Consiliari di minoranza affinché sia dato mandato alla Commissione Consiliare per gli Affari di Giustizia ed al Consiglio Giudiziario – nel rispetto delle rispettive competente e della vigente normativa – di acquisire ogni informazione ed intraprendere ogni iniziativa utili ad impedire la prescrizione del procedimento penale che vede imputato – tra gli altri – l’ex comandante della Gendarmeria ed in cui si è avuta la costituzione dell’Ecc.ma Camera quale parte civile

e) Ordine del Giorno presentato dai Gruppi Consiliari di minoranza affinché i Consiglieri ed i Cittadini (nominati nella seduta consiliare del dicembre 2008) rassegnino le dimissioni – in caso di palese conflitto di interessi tra le intervenute loro nomine e gli incarichi professionali/impegni in associazioni di categoria da essi svolti – e perché sia dato mandato al Congresso di Stato di predisporre – entro 3 mesi – una nuova normativa in tema di incompatibilità con gli incarichi istituzionali

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy