Cr San Marino – Sopaf, Fantini su La Tribuna Sammarinese

Continuano le polemiche sorte a seguito della presentazione alla procura di Forlì di un
esposto (con allegato file audio) del dr. Mario Fantini, già ai vertici di Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino

Delta Sopaf .

Riprende l’argomento Jeffrey Zani di La Tribuna Sammarinese.

Fantini spiega il motivo
dell’esposto: ‘L’ho affidato
alla procura per dire
che sono a conoscenza di
questi fatti, in modo che
possano valutare se sono
utili’. Preziosi per chiarire
il ruolo di Fantini: ‘Io
facevo il custode delle regole
.
Se non c’è malavita
e mafia a San Marino
è merito mio.
L’esposto
serve a dire che facevo i
controlli’.

L’ex amministratore delegato
non nasconde poi
di sentirsi trattato come
un capro espiatorio.

‘E’ evidente quando Masi
(ora presidente della
fondazione Carisp, ndr)
prende le distanze. Dovrebbero
essere loro a difendermi.
Invece mi hanno
immolato sull’altare’,
dice prima di lanciare
una frecciatina ad Alleanza
popolare, che aveva
ironizzato scrivendo
che Fantini ‘a quanto pare
gira sempre con un registratore
in tasca come
nei telefilm americani’.

Una dichiarazione alla
quale il diretto interessato
non risponde con altrettanta
ironia. Ma con
serietà. ‘Non ho preso io
l’iniziativa, mi sono solo
difeso di fronte alla violenza
delle cose fatte. Ero
stato oggetto di intercettazioni.
Nella sala della
Cassa di Risparmio c’era
un apparecchio di registrazione,
scoperto a distanza
di tempo’, dice.
Ed emersero anche ‘intercettazioni
ambientali
fra noi e Palazzo del governo.

A proposito – conclude
– facemmo una denuncia’.
Che, però, sembra
sia stata di fatto
ignorata.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy