Da San Marino il ‘confronto’ Riccio – Zechini si sposta a Rimini. Criminal Minds

 La indagine Criminal
Minds
fa sì che il vecchio – per così dire – confronto fra Sabato Riccio, coordinatore delle forze dell’ordine della Repubblica di San Marino e  l’ex Comandante della Gendarmeria Achille Zechini, si sposti da San Marino a Rimini.

Zechini era  stato ascoltato dal pm Luca Bertuzzi il 3 febbraio. 

Riccio è stato ascoltato ieri  dal pm Davide Ercolani, come ha riferito ampiamente Andrea Rossini  di Corriere Romagna San Marino

Si legge su Il Resto del Carlino, a proposito della deposizione di Riccio:     “Un colloquio durato quasi tre ore, per ricostruire il ‘contesto’ sammarinese che ruota intorno alla vicenda, e soprattutto l’episodio che vede protagonista l’imprenditore anconetano ‘nemico’ di Marco
Bianchini
. Quel Claudio Vitalucci  che ha puntato il dito contro Zechini, sostenendo che l’ex comandante della Gendarmeria gli aveva detto di ‘lasciare in pace’ il presidente della Karnak. Riccio avrebbe raccontato al magistrato di come Vitalucci si fosse presentato, sostenendo che voleva presentare una denuncia nei confronti di Bianchini. A quel punto, Riccio gli aveva spiegato che lui era il coordinatore delle polizie del Titano e che avrebbe dovuto formalizzare la denuncia in Gendarmeria e presentarla anche alla Guardia di finanza italiana. Nonostante i rapporti piuttosto tesi che Riccio aveva con Zechini, l’aveva comunque chiamato, per annunciarli che aveva indirizzato l’imprenditore in questione in Gendarmeria, per una denuncia. Da quel momento però non ne ha più saputo niente”.  

La Voce di Romagna San Marino  precisa: “Nel corso del suo interrogatorio Zechini  aveva affermato che “l’imprenditore marchigiano gli era stato inviato direttamente da Riccio. Per verificare le sue parole, gli inquirenti hanno chiesto a Riccio se era andata veramente così. E il poliziotto non ha avuto difficoltà ad ammetterlo, spiegando che il Vitalucci si era rivolto ai suoi uffici per presentare la denuncia e che lui lo aveva invitato a rivolgersi a Zechini in quanto il suo era  l’ufficio competente”. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy