Ddc, primo partito a prendere posizione dopo la riapertura della crisi

COMUNICATO

Con un miserevole colpo di scena, due Consiglieri del Partito dei Socialisti e dei Democratici, Fabio Berardi e Nadia Ottaviani, hanno impedito, a quattro ore dall’inizio della sessione del Consiglio Grande e Generale, la formazione di una maggioranza che sostenesse un nuovo Governo, dopo che quello attuale era entrato in crisi il 19 giugno scorso. Il comportamento dei due “rappresentanti del popolo”, formalmente motivato da pesanti giudizi critici sul Partito di appartenenza, si commenta da sé, anche se lascia spazio a supposizioni e sospetti legittimi come non mai. E si presta, non di meno, ad una severa censura per la mancanza di rispetto dimostrata nei confronti della Reggenza e dello stesso Consiglio Grande e Generale. Se tuttavia il loro obiettivo, e dei padrini che li manovrano, è quello di smantellare il sistema e di creare disorientamento, sappiano che un disegno di tale perversione troverà la risposta ferma e consapevole dei sammarinesi, ai quali spetta ora, senza ulteriori indugi, il diritto-dovere di scelta attraverso lo strumento del voto, per il quale i Democratici di Centro hanno più volte espresso la loro opzione preferenziale. Elezioni subito, quindi, con il Governo e la maggioranza attualmente in carica, su cui si potrebbe ricomporre, in un rinnovato spirito di comprensione e con tutta la chiarezza necessaria, quell’embrione di coalizione che già si era profilato a partire dal 27 novembre dello scorso anno.
Naturalmente con un occhio attento al Paese, ma, in egual modo, con l’intransigenza e l’impegno necessari per arginare la degenerazione della politica e riportarla al ruolo alto che le dovrebbe competere.

21.07.08

Democratici di Centro

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy