Difficile coinvolgere i giovani di San Marino anche in iniziative di giovani per i giovani

L’Informazione di San Marino pubblica una lettera di Francesca Barulli sulle difficoltà di coinvolgere i giovani della Repubblica di San Marino anche in iniziative promosse da giovani e rivolte ai giovani.
Le persone che cercano di organizzare iniziative rivolte alla generazione under 30, cozzano contro un generalizzato disinteresse.

La prova dei fatti è avvenuta nella seconda settimana di febbraio: due iniziative progettate dai giovani per i giovani, nonostante la passione con cui erano state organizzate, si sono rivelate un flop. Mi spiace dirlo perché io ero tra quelli, pochi, presenti ed essendo lì ho avuto modo di accorgermi quanto fossero importanti.
Mi riferisco al primo dei Venerdì del Forum 2009 che aveva come tematica l’orientamento universitario e a cui non era presente un solo insegnante né un solo alunno della scuola superiore, ma soltanto ragazzi che già frequentano l’università o addirittura l’hanno terminata.
E mi riferisco con maggiore amarezza alla riunione indetta il 14 febbraio per il rinnovo del consiglio direttivo di Ateneo. Secondo le statistiche gli studenti universitari sono, con lievi oscillazioni annuali, circa novecento. Ebbene, nonostante i volantini e le comunicazioni inviate, nessuno si è presentato.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy