Fine delle consultazioni e dichiarazioni di Ans, Eps, Ns e Psd

Glauco Sansovini. Alleanza nazionale sammarinese
“Dal secondo giro di consultazioni non è uscito nulla di preciso. La volontà del Psd è di dare continuità al Governo e arrivare alle elezioni del 2011. Per noi è fuori dal normale voler continuare dopo un fallimento. Perseverare, in questo momento, è sbagliato e diabolico”.

Lorenzo Lonfernini Europopolari
“Il Psd ci ha fatto una panoramica di quanto emerso nei precedenti incontri. Non c’è nessuna formula, ma ci è stata chiesta la disponibilità. Noi la daremo se verranno rispettati tre criteri: coesione, consistenza numerica e come orizzonte temporale la fine della legislatura”.

Marco Arzilli, Noi sammarinesi
“Il Psd ha ribadito la volontà di fare un Governo per arrivare a fine legislatura. Per noi invece occorre fare chiarezza coi cittadini e non si può farla con un Governo che ha fallito due volte, occorre guardare aventi. L’unica soluzione sono le elezioni anticipate, tra l’altro uno strumento fortemente voluto dallo stesso Psd che ora però non sembra intenzionato ad usare. Invece solo così ci saranno le condizioni per dare una risposta al Paese, ci saranno le coalizioni, il premio di maggioranza e le condizioni per fare chiarezza. Il Paese è in emergenza ma l’emergenza è data da questa classe politica”.

Così il segretario del Psd Paride Andreoli ha commentato la giornata di incontri.

Paride Andreoli: “E’ stato un importante secondo giro di consultazioni. Il Psd ha illustrato a tutte le forze politiche i sentimenti e gli obiettivi espressi dagli altri partiti durante gli incontri. Abbiamo registrato con soddisfazione che gran parte di questi non vedono nelle elezioni anticipate una soluzione alla crisi, concetto che noi ribadiamo dallo scorso ottobre. C’è la possibilità concreta di dare un Governo non debole nei numeri e quindi capace di rispondere alle diverse problematiche che attanagliano il Paese. Il Psd ha espresso la volontà di costruire un Governo che arrivi alla fine della legislatura e diverse forze politiche si sono trovate in accordo. Lunedì dunque andremo dall’Eccellentissima Reggenza convinti che la crisi sia difficile e anomala, ma anche fiduciosi nella disponibilità a uscirne espressa da diverse forze politiche”.

Si è concluso il secondo giro di consultazioni del Partito dei Socialisti e dei Democratici, dopo avere ricevuto martedì scorso dall’Eccellentissima Reggenza il mandato esplorativo per uscire dalla crisi di Governo. Gli ultimi a entrare questa sera nelle sale di Palazzo Begni sono stati Sinistra Unita, Democratici di Centro e Sammarinesi per la Libertà, verosimilmente la base della futura coalizione di Governo, alla quale potrebbero aggregarsi altre forze politiche, con gli Europopolari in pole position. Lunedì alle 13 il Psd tornerà a incontrare l’Eccellentissima Reggenza per illustrare i risultati delle consultazioni e la strada per uscire dalla crisi.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy