Fondazione San Marino, rinnovo Consiglio di Amministrazione Carisp

ASSEMBLEA PER IL RINNOVO DELLE CARICHE SOCIALI ALLA CASSA DI RISPARMIO


Il Presidente della Fondazione San Marino Cassa di Risparnio – SUMS, Tito Masi, ha partecipato oggi alla riunione del Consiglio di Amministrazione della Cassa di Risparmio S.p.A. di cui la Fondazione è socio unico.

A seguito della richiesta avanzata dal Presidente della Fondazione, il C.d.A. ha deliberato di convocare l’Assemblea della Cassa di Risparmio per la prossima settimana allo scopo di apportare alcune modifiche allo Statuto, di adottare provvedimenti per consentire il rinnovo del C.d.A., di provvedere alla nomina dei membri del Consiglio stesso.

Come a tutti noto, Cassa di Risparmio ha dovuto affrontare in quest’ ultimo anno diversi problemi e passaggi difficili, in conseguenza di iniziative esterne, come quelle della Procura di Forlì, di Banca d’Italia e del Ministero dell’Economia e delle Finanze, e di attacchi mediatici senza precedenti, ma anche in conseguenza delle scelte compiute dagli amministratori e dai vertici dell’Istituto, soprattutto in relazione ai finanziamenti concessi al Gruppo Delta.

Inoltre, in occasione dell’Assemblea della Cassa di Risparmio del 31 maggio 2010, la Fondazione, approvando il Bilancio dell’esercizio 2009, mentre ha preso atto con soddisfazione della confermata solidità della Banca e dei risultati positivi ottenuti nella gestione ordinaria della stessa, ha altresì dovuto rilevare una severa riduzione del patrimonio, quale effetto della svalutazione della partecipazione nel Gruppo Delta.

Dopo aver valutato tutto ciò, la Fondazione ha ritenuto necessario compiere una scelta di discontinuità rispetto al passato attraverso un profondo rinnovamento del Consiglio di Amministrazione, anche in vista dell’attuazione di un efficace piano di rilancio e sviluppo di Cassa di Risparmio e di un adeguato rafforzamento patrimoniale della stessa.

Mentre alcuni Consiglieri, hanno responsabilmente rassegnato le dimissioni, altri, pur essendo stati più volte sollecitati, non hanno ritenuto di farlo.

Durante la prossima Assemblea verranno pertanto messe in atto le procedure previste per poter ugualmente procedere al rinnovo integrale del C.d.A., con la sola eccezione dei Consiglieri nominati nell’ultimo anno.

In occasione della riunione del C.d.A. di cui sopra, il Presidente Masi ha altresì stigmatizzato la recente esternazione pubblica dell’ex Amministratore Delegato Mario Fantini, il quale, attraverso accuse gratuite, insinuazioni fantasiose e ingiustificati attacchi personali, non ha in alcun modo offerto un contributo positivo alla soluzione dei problemi aperti ed ha cercato di dare vita ad una polemica strumentale, non certamente utile alla Cassa di Risparmio che asserisce di volere difendere.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy