GENS AQUATICA PROTAGONISTA da CERVIA a GENOVA

Al
Trofeo Internazionale “Nico Sapio” disputato a Genova dal 31 Ottobre al
1 Novembre u.s., ancora una volta Gens Aquatica esce da protagonista.
Tutto il settore giovanile della Società era reduce dalla trasferta
trionfale avvenuta a Cervia solo la domenica prima quando si è svolto il
tradizionale Trofeo “Città di
Cervia”, trofeo che Gens Aquatica si è aggiudicato alla grande
mettendo in acqua gli esordienti C, B e A, con una vittoria di squadra
che si è ripetuta dopo il successo del 2010. A Genova invece, il
contesto era internazionale, con atleti provenienti da tutto il mondo
del nuoto, con presenze di campioni mondiali e olimpici in tutte le
specialità (dalla Couglin alla Muffat, da Pizzetti a Cobertaldo), che
hanno rappresentato il nuoto a livelli altissimi ed hanno permesso agli
atleti sammarinesi di vedere nel concreto il nuoto dei campioni. Gens
Aquatica si è misurata nella categoria esordienti e, in collaborazione
con la Polisportiva Riccione, anche con la categoria ragazzi e assoluti:
in questo senso esiste da tempo con i riccionesi un sodalizio sportivo
che continua a produrre risultati e collaborazione fattiva per lo
sviluppo del nuoto . Gli atleti Gens hanno guadagnato ben cinque finali e
tre splendide medaglie con tre promettenti
ragazzi sammarinesi. Beatrice Felici, nei 100 stile libero e nei 100
delfino, ha portato sul gradino più alto del podio lo “squalo” di Gens
Aquatica e si è messa la collo due medaglie d’oro con, in più, il nuovo
record federale di categoria nel delfino (1’11”46). Beatrice ha avuto
anche la soddisfazione di essere la prima atleta del nuoto sammarinese a
salire sul podio di questa manifestazione internazionale, seguita
subito dopo dal compagno di squadra Cristian Santi che nella finale dei
100 dorso ha conseguito una importante medaglia di bronzo. Bravissimo
anche Gianluca Pasolini che si è guadagnato due finali nei 100 dorso e
nei 100 stile libero , con un ottimo quinto posto e settimo posto
assoluti e migliorando i tempi personali . Nonostante si sia solo
all’inizio della stagione agonistica, tutta la squadra ha migliorato in
generale le proprie prestazioni tecniche e gli atleti Elisa Bernardi,
Eleonora Comanducci, Lorenzo Mazza,
Elena Giovannini, Giulia De Biagi, Elisa Rebosio, Asia Nussbauer,
Carlotta Bulzoni, Erica Fabbri, Martina Ceccaroni, Simona Muccioli e
Carol Tartaglia si sono molto ben comportati. L’esempio più eclatante è
stata sicuramente la Comanducci che ha migliorato addirittura di sei
secondi il proprio personale nei 100 rana ma non sfigurano certo nemmeno
i tre secondi a testa, nella stessa specialità, abbattuti dalla
Nussbauer e dalla De Biagi o quelli distrutti da Mazza che migliora di
tre secondi sul dorso e sullo stile libero o la Bulzoni che migliora
sensibilmente il suo personale sul dorso e sullo stile libero di ben
cinque secondi. Inoltre la Ceccaroni ha fatto il suo migliore nei 100
stile libero e ha migliorato il suo tempo di cinque secondi nei 100
farfalla. Un successo del gruppo, un lavoro che Gens sta portando avanti
da tempo con il tecnico federale Max Di Mito che sta portando frutti
importanti e stimolanti per il futuro del nuoto
sammarinese. Un successo rimarcato dal lavoro prezioso dei ragazzi e
delle loro famiglie che credono in questo sport, che mettono a frutto
con i sacrifici quotidiani. L’impegno che la società GENS AQUATICA stà
portando avanti segna ancora una volta traguardi significativi per il
nuoto sammarinese e per lo sport in generale, crea prospettiva con la
collaborazione e il lavoro indispensabile dei tecnici, con Max Di Mito
in testa , senza trascurare il grande lavoro con i ragazzi di Yari
Caveduri, Sara De Isabella e Michela Gregoroni. Il nuoto sammarinese
può progettare il suo futuro , Gens Aquatica è presente con i suoi
ragazzi e con i risultati che segnano questo percorso .
GENS AQUATICA SAN MARINO
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy