Germania-Svizzera, si è parlato di uso della cavalleria. Fra Italia e San Marino?

A proposito della black list messa a punto dall’Ocse per il G20, inserirvi, come è stato il 5 marzo scorso la Svizzera (lista provvisoria), è servito a
ridurre il governo svizzero a più miti consigli.
Scrive Luca Spinelli su ‘lanotizia.ch’: il ministro delle finanze di Germania Peer Steinbrück ‘ha sostenuto che la black list provvisoria di cui hanno parlato i media e il ministro Merz, in realtà non è mai esistita: ‘si è trattato di uno strumento per far paura agli indiani’, per intimorire il governo di Berna e spingerlo a cedere sul segreto bancario. Azione perfettamente riuscita. ‘Non sempre è necessario mandare la cavalleria: l’importante è che gli indiani credano che c’è’, ha concluso‘.
La Repubblica di San Marino finora ha tenuto in non cale la lista nera, anche nella versione
non provvisoria o meno provvisoria. Evidentemente si sente così sicura del fatto suo da non avere paura che dall’Italia arrivi ‘la cavalleria’ oppure un plotone di bersaglieri.
Dunque San Marino pare aver scelto di aspettare – fatalisticamente? – lo scorrere di questi ultimi giorni di marzo, senza
mettere in atto provvedimenti ad hoc.
I sammarinesi più furbi degli svizzeri?

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy