Gesto di solidarieta’ ai dipendenti BCS

Un mazzo di fiori e una pergamena con attestati di stima. E’ quanto hanno trovato davanti alla filiale di Murata i dipendenti della Banca Commerciale Sammarinese, in amministrazione straordinaria da quasi 3 mesi. “Un gesto che ci ridà fiducia e forza di continuare”.
“Questi ultimi mesi sono stati densi di preoccupazioni e di momenti nei quali l’ottimismo è stato offuscato dal susseguirsi di eventi che hanno messo in discussione il lavoro svolto negli ultimi anni. Nonostante gli avvenimenti, abbiamo mantenuto la nostra positività; è rimasta immutata in tutti noi l’attaccamento alla nostra Azienda ed il nostro modo di concepire il lavoro come un servizio alla clientela, con un sorriso e con parole rassicuranti anche quando dentro di noi la preoccupazione per il nostro futuro e quello delle nostre famiglie era forte.  Nei giorni scorsi, tornando al lavoro dopo l’intervallo di pranzo, abbiamo trovato una bellissima sorpresa che ci ridà fiducia e forza di continuare. Alcuni clienti, che non hanno voluto lasciare il loro nome, ci hanno dedicato alcuni pensieri scritti su una pergamena assieme ad un bellissimo mazzo di fiori. Un pensiero fatto con il cuore che ci ha commosso e toccato profondamente.
Eravamo indecisi se condividere con gli altri questo gesto, ma alla fine abbiamo pensato che era giusto rendere participi tutti di un bel gesto per nulla scontato.
Il nostro amato Paese, che negli ultimi mesi è purtroppo alla ribalta per tante cose negative, è fatto di persone oneste, umili e che hanno un cuore grande.
Un ringraziamento di cuore a chi ha avuto la sensibilità di esserci vicino, con la speranza che il prossimo futuro sia finalmente positivo”.
I dipendenti della Filiale di Murata della Banca Commerciale Sammarinese                   (Davide, Luca, Linda e Rosy)

 

Ecco il testo della lettera firmata dai clienti della Banca Commerciale Sammarinese

A Davide, Luca, Linda, Rosi e tutti i colleghi che hanno colorato di cortesia, vivace comprensione, saggia professionalità sportelli, per consuetudine, un po’ grigi ed hanno reso il servizio un bene prezioso.

Un pensiero con l’intenzione e la speranza che possa servire ad allontanare un po’ l’amarezza delle ultime settimane e chiedere scusa per qualche augurio non fatto, per chi si è dimenticato che dietro ad uno sportello ci sono persone,  per chi vi ha confuso con un sistema poco garante.
Scusa per chi ha cercato facile sfogo, per il poco coraggio che a molti rimane e per ogni parola solidale non detta…
E grazie per essere i primi a non lamentarvi, per non aver fatto strumento di alcuna posizione difficile e grazie per esservi ricordati del lato umano dell’esistenza quando altri se ne dimenticavano.
Per aver compreso che termini inadeguati e impropri appartengono solo alla paura di certi, non alle caratteristiche dell’utenza.
Grazie per non esservi sentiti dei martiri, per non aver cercato diritto di rivalsa, per aver mantenuto toni cordiali e professionali con tutti.
Nonostante tutto, sopra tutto…grazie
Vada  come vada, grazie di esserci stati
Clienti ed amici

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy