Giornata Internazionale della Donna

PARTITO DEI SOCIALISTI E DEI DEMOCRATICI

Comunicato Stampa

Il Partito dei Socialisti e dei Democratici in occasione della Giornata Internazionale della Donna rivolge l’invito a riflettere su quanto sia ancora vergognosamente grande il numero delle donne, delle ragazze e delle bambine condannate al silenzio e allo sfruttamento.
Il diritto all’istruzione e al lavoro sono fondamentali per uscire dalla povertà, dall’ignoranza e dall’ asservimento, cui le donne sono ancora costrette in vaste aree del mondo per ragioni politiche, religiose, culturali, sociali.
La parità di diritti e di opportunità fra i generi è obiettivo comune dell’umanità che va ricercato, sostenuto e tutelato attraverso azioni mirate delle organizzazioni internazionali, dei governi e della politica.
A questo proposito si ricorda che l’ONU nel febbraio del 2008 ha dato l’avvio ad una campagna contro la violenza alle donne, che fa seguito a quella promossa dal Consiglio d’Europa fra novembre 2006 e giugno 2008.
Il medesimo Consiglio d’Europa inoltre, che festeggia quest’anno il 60° anniversario della sua nascita, ha di recente deliberato la costituzione di un Comitato ad hoc incaricato di elaborare entro il 2010 una convenzione per prevenire e combattere la violenza domestica e le forme specifiche di violenza contro le donne.
Sono due iniziative internazionali, sostenute entrambe dalla nostra Repubblica, che si propongono di contrastare la violazione dei diritti umani delle donne.
L’affermazione dei diritti umani anche per le donne deve diventare motivo di impegno per i giovani delle società democratiche. Per essi vanno predisposti percorsi di formazione rivolti a far loro acquisire consapevolezza della sostanziale parità di cui beneficiano, ma anche della necessità di coltivare tale parità e di renderla effettiva nella cultura, nelle relazioni sociali e famigliari, nel lavoro, a maggior ragione in un momento di grave crisi economica, quale quello presente, che vede le donne maggiormente vulnerabili ed esposte a rischi maggiori.

L’Ufficio Stampa del P.S.D.

San Marino, 6 marzo 2009

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy