Giovani di Psd rispondono ai giovani di Ap

E’ con grande rammarico che rispondiamo all’articolo apparso ieri sul quotidiano Tribuna a firma del gruppo giovanile di Alleanza Popolare. Per noi la Politica è qualcosa di serio e importante e non si può ridurre a queste “scaramucce” fra giovani e soprattutto fra giovani e meno giovani.

Le istanze di rinnovamento che il Paese intero e, non solo Alternativa Giovanile, chiede con forza, sono istanze ampiamente condivise dagli aderenti dei Giovani Socialisti e Democratici.

Ricordiamo che la legge elettorale è stata approvata grazie e soprattutto al fondamentale contributo del Partito dei Socialisti e dei Democratici.
In questo senso AP la scelta di campo l’aveva già fatta, ma nonostante abbia sostenuto la logica dell’alternanza democratica è stato il primo partito ad abbandonarla vanificando così l’impianto della nuova legge elettorale.

Chi scrive ricorda che fin dal 2006 ha sostenuto e difeso il progetto di coalizione di centrosinistra, progetto affondato con la crisi di governo aperta il 09 giugno proprio da Alleanza Popolare e che sta tenendo il Paese in uno stato di immobilismo da mesi e almeno fino al 09 novembre 2008.
Forse in quel 09 giugno si è dato più ascolto alla logica dei sondaggi e dei rumors dei media piuttosto che alle logiche della Politica, che dovrebbe saper capire in anticipo i bisogni della gente e interpretarli e soddisfarli attraverso la sua azione quotidiana.

Oggi quindi avete deciso di schierarvi con il centrodestra, e soprattutto con la Democrazia Cristiana che tanto avete contrastato in tutta la vostra storia politica?(si vedano le dichiarazioni dell’ex capogruppo Bindi).

Ripercorrendo poi le tappe di questa crisi, vi siete dimenticati di dire che le prime dimissioni che porteranno alle elezioni anticipate, le hanno presentate Sinistra Unita, Democratici di Centro e P.S.D., seguite poi a ruota dagli altri partiti, intenti fino all’ultimo a fare un governicchio per gestire le elezioni.

Infine, ritorna come sempre la vostra distinzione manichea fra buoni e cattivi, che voi sostituite più volentieri alla tradizionale logica destra-sinistra. Anche questo è un modo di fare politica che noi avversiamo. Voi, avete da tempo avete dichiarato la morte del sistema destra-sinistra, e crediamo che se veramente foste coerenti, dovreste presentare la vostra lista fuori dai due schieramenti che tanto avete contrastato.

Ci sembra che gli allievi stiano ricalcando quella tendenza -tipica dei vostri maestri- mai venuta meno e che si manifesta in un fantomatico senso di superiorità e di illibatezza morale, che sta ormai contagiando anche i “giovani politici” di Alleanza Popolare.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy