I precari della Pa di San Marino si mobilitano. Csdl

I precari della Pubblica Amministrazione della Repubblica di San Marino si accingono alla mobilitazione, a quanto comunica la Confederazione Sammarinese del Lavoro.

La Segreteria FUPI-CSdL denuncia la presa di posizione del Governo con la delibera del 13 Settembre 2010 con la quale dà mandato al tavolo tripartito di avviare la trattativa per il rinnovo dei contratti di lavoro, imponendo però da subito il blocco degli aumenti retributivi e la sospensione della stabilizzazione dei precari della PA. A questo punto, visto che il Governo ha già deciso, ci si chiede cosa ci sia da contrattare…

È particolarmente grave bloccare per l’ennesima volta la stabilizzazione dei precari, tanto più in presenza di un accordo siglato dalle parti qualche mese fa, con il quale l’Esecutivo si è impegnato a definire il quadro delle stabilizzazioni. Data questa ulteriore rigidità, la FUPI-CSdL si attiverà per organizzare una fase di mobilitazione dei lavoratori precari di tutti i settori della pubblica amministrazione.

Rispetto all’incontro tenuto con il tavolo della riforma sulla PA, ancora una volta si ha l’impressione che le posizioni e le indicazioni emerse al tavolo preposto alle tematiche sulla riforma non siano condivise da tutte le espressioni della maggioranza di Governo. La conferma di tale sensazione è emersa qualche giorno fa anche sulla stampa, in merito alla questione dell’accorpamento dei corpi di polizia.

La Segreteria FUPI vuole portare a termine un processo di riforma che abbia come fine ultimo il miglioramento dei servizi all’utenza, garantendo l’autonomia della Pubblica Amministrazione rispetto al potere politico; è ovvio che qualsiasi proposta che veda un accentramento dei poteri senza garantire il rispetto delle autonomie e del ruolo del sindacato nella regolamentazione e nella verifica del rispetto dei diritti dei lavoratori, ci vedrà contrari. ‘ (FUPI-CSdL)



Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy