I quattro ‘bravi ragazzi’ restano in carcere: ora tutti accusano Alessandro Bruschi per il tentato omicidio ad Andrea Severi

Tutti contro Alessandro Bruschi: il ragazzo reo di aver materialmente appiccato il fuoco alla panchina sulla quale dormiva Andrea Severi viene ora accusato dai suoi tre amici di essere l’unico responsabile del terribile gesto che poteva costare la vita al clochard. Per il giudice invece sono tutti e quattro ugualmente responsabili di tentato omicidio aggravato da futili motivi.
Ieri le forze dell’ordine hanno sequestrato la panchina sulla quale dormiva Andrea Severi, smontandola e portandola altrove, assieme a campioni di terriccio, per verificare, come scrive il Corriere Romagna, dove sia stata effettivamente versata la benzina. Bruschi, infatti, avrebbe detto di averla gettata per terra e che sia stato lo stesso Severi a bruciarsi una volta svegliatosi per le fiamme, dopo aver messo i piedi per terra.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy