Il governo di San Marino all’opposizione: ‘nessuna cessione di sovranità’

IL Governo della Repubblica di San Marino afferma che non c’è stata alcuna cessione di sovranità nei confronti dell’Italia come a più riprese singoli partiti della opposizione ed anche l’intera coalizione Riforme e Libertà sono andati propalando.
Così oggi in conferenza stampa,
Antonella Mularoni, Segretario di Stato per gli Affari Esteri,
Gabriele Gatti, Segretario di Stato alle Finanze,
Marco Arzilli, Segretario di Stato all’Industria, e Fabio Berardi, Segretario di Stato al Turismo.

Il nuovo governo, varato il 3 dicembre, ha trovato una situazione drammatica: San Marino sotto procedura rafforzata Moneyval ed escluso dalla White list. Insomma inserito fra i paesi che non hanno all’interno strutture in grado di vigilare, in materia di riciclaggio e finanziamento al terrorismo, sui soggetti del loro territorio.
Chi dalla comunità degli Stati, si rapporta con tali soggetti ha l’obbligo, a rischio di conseguenze sul piano penale, di procedere lui stesso alla raccolta dei dati necessari (adeguata verifica) per assicurare che l’operazione in questione non è riciclaggio o finanziamento al terrorismo.

Il nuovo governo sammarinese, stando così le cose, non ha potuto fare altro che preoccuparsi che questa adeguata verifica da parte del sistema bancario italiano verso i soggetti sammarinesi potesse avvenire senza recare danno all’operatività consueta. Cioè adeguando soltanto le procedure tecniche. Di questo il governo si sta occupando. Questa è la prima emergenza che sta affrontando.

Oggi a Roma si discute delle procedure tecniche per mantenere il sistema bancario sammarinese all’interno di quello italiano. Sono presenti all’incontro i rappresentanti delle associazioni bancarie dei due Stati, di una settantina di banche italiane, e, soprattutto, di Banca d’Italia e di Banca Centrale di San Marino.

Vedi comunicato ufficio stampa del Congresso di Stato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy