Il Psd e la intera coalizione già si ‘divide’ sui giochi


L’intervento a firma di Waldes Fiorini

arrivato alla segreteria del partito in difesa della società Mixtere, e più in generale della liberalizzazione del settore del gioco d’azzardo, ha sollevato una forte polemica‘ all’interno del Partito dei Socialisti e dei Democratici e, a, quanto pare, dell’intera coalizione incentrata su detto Partito e di cui fanno parte Sinistra Unita, Democratici di Centro e Sammarinesi per la Libertà.

Secondo La Tribuna Sammarinese il fatto che l’avv. Fiorini incolpi Alleanza Popolare ‘della
chiusura di Mixtere

e anche della fine dei giochi a San Marino … finisce per giovare alla stessa Ap, che si vede attribuito l’intero merito di aver regolamentato e riportato ordine in un settore così delicato‘.

Il giornale preannuncia contro Fiorini ‘una decisa replica (‘Posizione inaccettabile e assurda la sua’ è stato il primo commento) ‘ da parte della componente dei Democratici del Psd.

Si legge ancora sullo stesso giornale: ‘anche la stessa Sinistra Unita, che si era battuta per regolamentare il settore e per la nuova legge, non ha gradito le dichiarazioni del membro del direttivo del Psd ‘.

Leggi i giochi a San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy