Il torbido degli ultimi anni a San Marino

San Marino si appresta nuovamente alle elezioni politiche, perciò ci sembra doveroso ricordare alcuni fatti negativi conseguenti all’operato di parte della classe politica, che negli ultimi quindici anni ha permesso:
–  al clan camorristico Vallefuoco di insediarsi nella nostra Repubblica, di vincere un appalto per le mense scolastiche e di portare avanti affari dalla dubbia limpidità;
–  il completo deterioramento del rapporto di buon vicinato con l’Italia, arrivando a far considerare San Marino un paese da Black List con conseguenti difficoltà ad operare per le imprese nostrane;
–  la creazione, senza i dovuti controlli, di istituti bancari che, una volta falliti, sono stati salvati con i soldi di tutti mentre i banchieri che li hanno creati sono rimasti impuniti;
–  di associare il nome San Marino a quello delle famose “truffe carosello”, “aziende cartiere” e altri metodi di evasione fiscale. Per non parlare dei frequenti “furbetti” che scorrazzano per le autostrade con fuoriserie targate RSM;
–  lo stupro del territorio con la costruzione indiscriminata e selvaggia al solo fine di occupare ogni metro quadro disponibile, senza alcuna pianificazione o regolamentazione che non venisse sistematicamente aggirata per obbedienza al dio denaro;
–  che lo scandalo di Licenzopoli finisse nel dimenticatoio, perché se in questo paese tutti commettono lo stesso reato allora è meglio un bel colpo di spugna che far pagare tutti;
–  ai privati di lucrare sulle inefficienze dello Stato attraverso appalti concessi in modo non sempre trasparente con logiche clientelari.
Ci associamo al motto di Massimo Quindici “Libera il tuo voto!” e per questo chiediamo ai Cittadini una presa di coscienza che impedisca la ri-elezione di chi è stato responsabile, direttamente o indirettamente, di questa tragica situazione.
Sottomarino
http://www.s8marino.org

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy