Incontro Anis Governo

Comunicato Stampa
Nel pomeriggio di oggi si è svolto un lungo incontro tra una folta delegazione del Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale dell’Industria Sammarinese e una rappresentanza del Governo. Per l’Esecutivo erano presenti i segretari Valentini, Arzilli, Mussoni, Berardi e Venturini.
Sul tavolo tutti i principali argomenti di discussione di questi ultimi mesi, a partire dal rapporto con l’Italia. Si è discusso a lungo dell’andamento dell’economia e della difficile tenuta del comparto industriale, della trattativa per i rinnovi contrattuali, della competitività del sistema, di riforme e sviluppo economico e dello stato del Bilancio pubblico.
Dopo aver espresso soddisfazione per il passaggio alla Fase Due dell’OCSE i vertici dell’ANIS hanno chiesto una maggiore incisività all’azione di Governo, una maggiore concretezza su tutti i fronti e in primo luogo, ovviamente, nelle relazioni con l’Italia, che continua a rappresentare lo snodo cruciale. Questo tema sarà peraltro oggetto di ulteriori approfondimenti nei prossimi giorni.
L’Associazione Industriali ha riepilogato le proposte che fanno parte del proprio Progetto per il rilancio del Sistema Paese, sintetizzate nelle Istanze d’Arengo presentate in occasione degli ultimi due Semestri Reggenziali.
In particolare ANIS ha espresso al Governo l’esigenza di garantire alle imprese la possibilità di recuperare la propria competitività con misure per l’aumento delle ore lavorative e una riduzione del numero di festività, ritenuto eccessivo.
Tra gli argomenti di cui si è discusso anche la situazione del Parco Scientifico e Tecnologico, ed è stato chiesto di mettere in campo un progetto straordinario per contrastare la gravissima crisi del settore edile.
Con ciascuna Segreteria di Stato sono previsti già a partire dalle prossime settimane incontri sui singoli temi, per cercare soluzioni operative in tempi brevi.
ANIS ha ribadito infine che il prossimo sarà un anno durissimo per l’economia sammarinese. Servono sacrifici e interventi coraggiosi e lungimiranti per permettere al Sistema Paese di essere in condizione di guardare al futuro con fiducia.
ANIS

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy