Interpellanza su Banca Centrale. RETE, Luca Lazzari e Federico Pedini Amati

Interpellanza congiunta del Movimento RETE e dei consiglieri indipendenti Luca Lazzari e Federico Pedini Amati per chiarimenti in merito ad assunzioni, consulenze ed emolumenti in Banca Centrale

A seguito della risultanza del referendum circa il tetto agli stipendi nella Pubblica Amministrazione e negli Enti partecipati dallo Stato del 15 maggio 2016;

a seguito di quanto emerso dalla pubblicazione del bilancio 2015 di Banca Centrale della Repubblica di San Marino, così come approvato dall’assemblea dei soci del 30 maggio 2016 (comunicato stampa pubblicato sul sito istituzionale di Banca Centrale);

a seguito degli articoli apparsi su alcune testate circa la presenza di una traduttrice, in palese contrasto con il bando di concorso internazionale;

si interpella il governo per

Banca Centrale della Repubblica di San Marino:

1. Corrisponde al vero che l’emolumento reale del Presidente di Banca Centrale. Dott. Wafik Grais, rientri all’interno delle normative vigenti in merito al tetto agli stipendi della Pubblica Amministrazione e degli enti partecipati dello Stato?

2. Corrisponde al vero che l’emolumento reale del Presidente di Banca Centrale. Dott. Wafik Grais, non abbia deroghe per tale ruolo, così come specificato nell’art.16 della Legge 160/2015?

3. Corrisponde al vero che l’emolumento reale del Presidente della Fondazione Banca Centrale, Dott. Wafik Grais, superi i 50.000 euro?

4. Corrisponde al vero che al Presidente di Banca Centrale nonchè Presidente di Fondazione Banca Centrale, Wafik Grais, siano riconosciuti benefits?

5. Corrisponde al vero che al Presidente di Banca Centrale nonchè Presidente di Fondazione Banca Centrale, Wafik Grais, siano riconosciuti benefits strumentali?

6. Corrisponde al vero che al Presidente di Banca Centrale nonchè Presidente di Fondazione Banca Centrale, Wafik Grais, siano concessi rimborsi?

7. Corrisponde al vero che l’emolumento reale del Direttore Generale di Banca Centrale. Dott. Lorenzo Savorelli, rientri all’interno delle normative vigenti in merito al tetto agli stipendi della Pubblica Amministrazione e degli enti partecipati dello Stato?

8. Corrisponde al vero che l’emolumento reale del Direttore Generale di Banca Centrale. Dott. Lorenzo Savorelli, non abbia deroghe per tale ruolo, così come specificato nell’art.16 della Legge 160/2015?

9. Corrisponde al vero che l’emolumento reale del Direttore Generale di Banca Centrale, Dott. Lorenzo Savorelli, sia composto anche da somme provenienti dalla Fondazione Banca Centrale?

10. Corrisponde al vero che al Direttore di Banca Centrale, Dott. Lorenzo Savorelli, siano riconosciuti benefits?

11. Corrisponde al vero che al Direttore di Banca Centrale, Dott. Lorenzo Savorelli, siano riconosciuti benefits strumentali?

12. Corrisponde al vero che al Direttore di Banca Centrale, Dott. Lorenzo Savorelli, siano concessi rimborsi?

13. Corrisponde al vero che all’interno di Banca Centrale, dal 2014, siano state approntate nuove assunzioni?

14. Corrisponde al vero che tali eventuali nuovi assunzioni, non vadano in deroga così come specificato nell’art.16 della Legge 160/2015?

15. Corrisponde al vero che tali eventuali nuove assunzioni, percepiscano anch’esse dei benefits?

16. Corrisponde al vero che al netto dei lavoratori inquadrati ed in capo a Banca Centrale, vi siano dal 2014, collaboratori e consulenti?

17. Corrisponde al vero che all’interno di Banca Centrale sia presente una traduttrice?

18. Corrisponde al vero che essa sia inquadrata con contratto di collaborazione?

Movimento RETE

Luca Lazzari (consigliere indipendente)

Federico Pedini Amati (Liberamente San Marino)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy