Intesa tra la CSU Servizi e il CFP

La formazione è uno degli elementi centrali dello sviluppo economico. E’ questo il punto di partenza dell’accordo siglato oggi tra la CSU Servizi e il Centro di Formazione Professionale. Già in cantiere due corsi per la riqualificazione dell’assistenza anziani e del personale amministrativo contabile.
CSU Servizi e Centro di Formazione Professionale, si legge nell’accordo, “hanno deciso di collaborare per trasmettere conoscenze e competenze che servono a migliorare il ruolo e la formazione delle persone sui posti di lavoro e nella società”.
L’incontro  tra la società CSU Servizi, che rappresenta CSdL e CDLS, con il CFP, ente riconosciuto dalla legge, punta a realizzare una rete territoriale in grado di tradurre in percorsi formativi i  bisogni richiesti dai cittadini, dai lavoratori e dalle imprese.   
“La CSU Servizi – spiega Mirco Battazza, CDLS – in meno di due anni è riuscita a sviluppare attività che stanno riscuotendo molto successo, mi riferisco agli sportelli di  consulenza sulla prima casa e sulle pensioni, che hanno affiancato lo storico servizio della dichiarazione dei redditi. Ora abbiamo deciso di sostenere lo strumento della formazione per valorizzare il patrimonio di risorse umane presenti nella società”.    
“Questo accordo – aggiunge Donatella Zanotti, CSdL – va nelle direzione di promuovere i diritti e la crescita individuale dei cittadini, ma anche offrire concreti sbocchi formativi  in un momento di gravi difficoltà economiche per il Paese. La presenza del CFP e il suo ruolo istituzionale  è un a garanzia di regolare certificazione dei corsi”.
Il programma prevede un primo intervento formativo su due aree: corsi rivolti alle assistenti domiciliari delle persone  anziane e alla riqualificazione del personale amministrativo e contabile.   
“Le circa 600 badanti operative in Repubblica – spiega Loris Francini, dirigente del CFP- vanno riqualificate per migliorare la loro assistenza agli anziani. Il corso servirà per approfondire la loro conoscenza su aspetti come l’alimentazione, l’igiene, la sicurezza e le nozioni di primo soccorso”.
Per le figure amministrative e contabili di primo livello, continua Francini, “s’impone invece un aggiornamento legato alle continue novità introdotte nel sistema tributario, come ad esempio le norme antiriciclaggio”.
I corsi partiranno entro l’anno e sono previste agevolazioni per gli iscritti a CSdL e CDLS.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy