LA LEISHMANIA: UNA ZOONOSI EMERGENTE

COMUNICATO STAMPA

Domani 27 maggio, presso la sala conferenze dell’Ospedale di San Marino, è in programma una giornata di studio sul tema “Leishmania, una zoonosi emergente”, organizzata dalla UO Sanità Veterinaria e Igiene Alimentare del Dipartimento di Sanità Pubblica.

L’organizzazione dell’incontro rientra in un progetto più ampio finalizzato alla ricerca e alle possibili forme di prevenzione di questa malattia nel territorio di San Marino.

La Leishmaniosi è una malattia infettiva e contagiosa a carattere zoonosico, che per la sua recente notevole espansione è fonte di sempre maggior attenzione da parte delle autorità sanitarie mondiali.

In Italia i casi ufficiali di Leishmaniosi umana negli ultimi anni sono in continuo aumento e, le numerose segnalazioni di casi di Leishmaniosi canina provenienti da aree tradizionalmente ritenute indenni, inducono a concludere che, in pratica, non esistono zone, comunemente abitate, considerate completamente sicure.

Il progetto sammarinese si è reso necessario per il rapido diffondersi di questa patologia; San Marino è ormai un territorio endemico e una corretta informazione sulla malattia (cause, prevenzione possibile, ecc.) può permettere di ridurre la possibile diffusione.

Relatori della giornata personaggi di indubbio pregio nel panorama italiano: la professoressa Raffaella Baldelli, dell’Università di Bologna, il professor Michele Maroli, dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, il professor Gaetano Oliva, dell’Università di Napoli, e la dottoressa Francesca Caselli, infettivologa della ASL di Rimini.

Le relazioni tratteranno l’epidemiologia, la diffusione della malattia, la diagnosi e le possibili terapie, sia negli animali, i cani nello specifico, che nell’uomo.

Ufficio Relazioni Pubbliche ISS

26 Maggio 2009 – ore 12,00

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy