La Seas di San Marino non c’entra con l’indagine di Catanzaro?

Precisazione attraverso La Tribuna Sammarinese circa  un coinvolgimento della Società Seas di San Marino nella indagine di Catanzaro per l’eolico calabro: Gobbi (Seas): le indagini sull’eolico riguardano chiunque
operi nel campo del rinnovabile

 “Non ci hanno avvisato su
nessuna rogatoria, l’abbiamo saputo dai giornali. A noi non è arrivato alcun
avviso di garanzia”.

Così Roberto Gobbi, al vertice della società di Dogana
coinvolta nelle indagini sui parchi eolici
assieme al figlio Maximiliano, che
ne è l’amministratore, commenta la notizia della nuova rogatoria arrivata sul
Titano, che pare essere concentrata sui movimenti bancari.

Nonostante sia ormai
certo che le indagini lo riguardano assieme al figlio, visto che “nella società
ci siamo solo noi”, in casa Gobbi domina la tranquillità: “Dal 2005 ci sono
state indagini con chi aveva a che fare con tutte le energie alternative. Chi
ha sgarrato – dice – è finito sotto processo, gli altri lavorano”  

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy