Le eccellenze alimentari di San Marino protagoniste in un progetto formativo

Le eccellenze alimentari coltivate e prodotte a San Marino faranno scuola con i propri tratti distintivi.

Lo afferma la segreteria di Stato per il Territorio, l’Ambiente e l’Agricoltura, sottolineando in un comunicato che le “eccellenze del territorio nel settore agroalimentare della Repubblica di San Marino e formazione sono le parole chiave del progetto” che vedono coinvolta la stessa segreteria di Stato con l’Ugraa (Ufficio gestione risorse ambientali e agricole) e il Consorzio Terra di San Marino.

La filiera alimentare certificata Terra di San Marino “è stata scelta dall’Associazione di formazione Extrascolastica della Persona ‘Culturando’ con sedi nella Regione Puglia per realizzare le 30 ore di stage all’estero previste nel percorso ‘Operatore Agroalimentare 2.0: dalla lavorazione della materia prima alla Green Economy’“.

Il programma didattico-formativo “è stato strutturato grazie alla sinergia tra il Consorzio Terra di San Marino e Saverio Russo, direttore di ‘Culturando’“. L’apertura dei lavori “è prevista a Casa Fabbrica, sede del Consorzio Terra di San Marino, dopo il saluto istituzionale dell’ing. Barulli, segretario particolare della segreteria di Stato per il Territoriodott. Ceccoli, dirigente Ugraa, e la dott.ssa Bevitori, esperto servizio agricoltura, presenteranno la realtà agro-alimentare sammarinese, mentre il rappresentante del Consorzio illustrerà la realtà consortile e l’importanza che riveste nel sostenere e promuovere la filiera agroalimentare sammarinese”.

Il gruppo classe “si recherà nelle seguenti aziende agricole e agroalimentari: Centro Viticolo Bosche, gestito dall’UgraaCantina del Consorzio Vini TipiciFrantoio della Coop. olivicoltori sammarinesiCoop. ammasso prodotti agricoli – Mulino a Pietra di Lab 301Azienda agricola olivicolo e apicoltura di LancioliAzienda agricola ad indirizzo olivicolo e erbe officinali di GuidiAzienda Agricola zootecnica“.

Il segretario di Stato per il Territorio, l’Ambiente e l’Agricoltura, Stefano Canti, esprime “sincero apprezzamento ai tecnici e agli operatori del settore per la disponibilità data e per la professionalità e l’impegno quotidiano volto a garantire l’eccellenza nella filiera agroalimentare sammarinese” e incoraggia a “proseguire nel percorso di conversione al biologico, al fine di produrre cibi sani dalla terra alla tavola”.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy