Legge sulle rogatorie, esame in commissione

Nell’ambito della Commissione Consiliare Permanente Giustizia e Pubblica Istruzione è stato esaminato il progetto di legge “sulle rogatorie internazionali in materia penale”. La posizione dei Consiglieri del PSD, coerentemente a quanto già sostenuto al momento della presentazione del cosiddetto “pacchetto trasparenza”, che conteneva oltre a tale provvedimento anche quelli dell’abolizione dell’anonimato societario, della falsa fatturazione e di nuove norme in materia di rilascio di licenze, è stata quella dell’astensione in quanto tale pacchetto non si riteneva fosse sufficiente per l’uscita dalla black list a differenza di quanto sostenuto dall’attuale maggioranza. Nonostante il progetto di legge giunto oggi in commissione abbia recepito diverse modifiche al fine di renderlo omogeneo rispetto ai canoni internazionali, senza minare l’autonomia propria di uno Stato, il PSD ribadisce la posizione già assunta rispetto ad una necessaria maggior trasparenza, come suggerito dalla proposta di legge sullo scambio di informazioni automatico già presentata un mese fa.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy