Linea ferroviaria Rimini – San Marino, Vitali vuole il suo ripristino

Mercoledì a Borgo Maggiore si è tenuto un incontro sulla linea ferroviaria a scartamento ridotto che ha collegato le due città fino al 1944 e il cui tracciato è ancora visibile in alcuni punti.

L’obiettivo è quello di riattivare questo collegamento utilizzando la rete stradale e una parte del vecchio tracciato.

“Tra Rimini e San Narino è assolutamente prioritario progettare il ripristino della funzione assicurata in passato dalla ferrovia, attraverso un collegamento diretto con un percorso separato ed autonomo rispetto all’attuale sede stradale della SS72 – dichiara Stefano Vitali, il presidente della Provincia di Rimini –. L’idea di un intervento del genere avrebbe ricadute importantissime per il turismo, favorendo le relazioni tra la Provincia di Rimini e uno Stato dall’antica storia. La tecnologia da usare potrebbe essere simile a quella del Trc. Non è da sottovalutare il vantaggio che riceverebbero i circa 6mila pendolari che si muovo ogni giorno”.

Il consigliere regionale Roberto Piva afferma: “La proposta rientra fra le richieste principali per il Prit 2010-2020. Ritengo quindi necessario dar corpo ad un progetto adeguato agli standard europei”.

Fonte: (corsivo) “Nuovo Quotidiano di Rimini” – www.nqnews.it

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy