Manovra straordinaria a San Marino. Nuovi introiti e risparmi

Il secondo decreto (il primo è stato quello del 6 agosto) che sarà emesso a giorni nell’ambito della manovra straordinaria, conterrà, fra l’altro, una serie di nuove imposizioni e di risparmi per migliorare i conti pubblici della Repubblica di San Marino.

Saranno ricavati nuovi introiti da: insegne pubblicitarie, occupazione di suolo pubblico, ‘aggiornamento’ del catasto terreni e del catasto fabbricati.

Si risparmierà prevedendo, nella Pubblica Amministrazione, un rinnovo contrattuale a costo zero, il rinvio della stabilizzazione dei precari, la revisione delle indennità e il congelamento temporaneo delle stabilizzazioni per i frontalieri.

Si porrà mano alla revisione del sistema pensionistico.

Verrà ‘regolamentata’ l’attività sanitaria privata.

Ne hanno riferito ieri nella conferenza stampa, tenuta a nome del Congresso di Stato i Segretari di Stato al Lavoro, Gian Marco Marcucci, all’Industria, Marco Arzilli, ed alle Finanze, Pasquale Valentini.

Vedi comunicato stampa Congresso di Stato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy