Messaggio della Reggenza per il 40° del gemellaggio Rab (Arbe) – San Marino

Al Presidente della Repubblica
di Croazia S.E. Mesić
Alle Ill.me Autorità di Arbe
e a tutti i cittadini

La Reggenza è particolarmente dispiaciuta di non poter essere presente tra voi in questa circostanza del tutto speciale.

Purtroppo il particolare momento politico di San Marino ed i numerosi impegni istituzionali, in questi giorni tra di loro concomitanti, hanno reso molto impegnativi e gravosi i compiti a noi assegnati e non hanno consentito di poter affrontare, secondo le previsioni, le scadenze e gli impegni già fissati dal protocollo.

Abbiamo così dovuto rinunciare ad essere presenti a questo importante Anniversario del Gemellaggio tra l’Isola di Rab e la Città di San Marino.

A testimonianza della nostra ideale presenza tra di voi desideriamo tuttavia parteciparVi i nostri sentimenti di stima e di affetto. Desideriamo altresì sottolineare il significato di questa ricorrenza per ricordare il legame di attaccamento e di simpatia che unisce due realtà che hanno la stessa radice.

La storia delle origini della Repubblica di San Marino, così come sta scritto, si basa sulla figura di un Santo Dalmata, originario proprio dell’Isola di Rab, che è questa Vostra bellissima Terra.

Oggi è più che mai necessario trarre insegnamento da ciò che una storia antica ha saputo trasmettere, a noi ed a Voi, e andare oltre ad un passato che ci accomuna, per proseguire su un cammino di impegno e di collaborazione allo scopo di contribuire a realizzare ciò che più ci sta a cuore: la distensione e la collaborazione fra i Popoli, la libertà e la democrazia come valori e come patrimonio irrinunciabile per tutti gli uomini.

Siamo certi che se, nel contesto più ampio del confronto internazionale anche la voce delle nostre due realtà statuali saprà essere, come lo è stata finora, quella di promuovere il rispetto, la cooperazione e lo sviluppo del dialogo e della tolleranza fra le genti, potrà essere creata la condizione per raggiungere possibilità concrete e per poter contare su speranze nuove nel faticoso cammino della pace e del rispetto fra tutti gli Stati.

Mentre rinnoviamo i sentimenti di vivissima cordialità ed amicizia, esprimiamo al Presidente della Repubblica Croata, alle Autorità presenti e a tutto il Popolo Croato voti augurali di prosperità e benessere, lieti di questo particolarissimo momento che ancora una volta vuole sottolineare l’antico legame che unisce la Repubblica di San Marino all’Isola di Rab.

San Marino, 20 giugno 2008/1707 d.F.R.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy